Stadioradio

Il Crotone riabilita il Genoa del nuovo Ballardini, finisce 0-1

di Redazione  | 19/11/2017 in " Professionisti "
291 letture | 0 commenti | 0 voti

Davide Ballardini fa subito centro, guidando il Genoa al successo allo Scida in uno scontro diretto che può valere la svolta per la formazione ligure, sin qui vittoriosa solo in trasferta (a Cagliari l’altro blitz). Il gol di Luca Rigoni, dopo 11 minuti, tramortisce il Crotone più brutto della stagione e rilancia Perin e compagni, che avevano raccolto solo un pareggio (a San Siro contro il Milan) negli ultimi quattro incontri. Con scelte nette e con un marchio tattico non molto diverso da Juric, Ballardini – già protagonista di due salvezze sulla panchina del Grifone - riceve dai suoi giocatori sicuramente una risposta forte sul piano caratteriale e una prestazione importante per la determinazione dimostrata in una sfida davvero delicata. La pausa della Serie A, invece, ha prodotto un effetto negativo sul Crotone (che manca uno "storico" tris di successi di fila nella massima divisione), apparso solo la bruttissima copia della creatura sbarazzina e vivace plasmata dal suo condottiero Nicola.

LE SCELTE — Reduce da due successi consecutivi, contro Fiorentina e Bologna, il tecnico calabrese propone nel collaudato 4-4-2 solo una novità, il rientro di Martella al posto di Pavlovic (out per problemi muscolari) e in attacco punta sul tandem Budimir-Trotta, proprio nelle ultime due gare. Comincia la sua terza avventura a Genova Ballardini, che sceglie il 3-5-2, forse per dare, con il tridente difensivo, almeno una certa continuità rispetto al predecessore Juric (la sua base era il 3-4-3). Al centro della linea arretrata c’è Spolli al posto di Rossettini, a centrocampo Bertolacci è preferito a Omeonga e, soprattutto, Pandev gioca dall’inizio, con Lapadula sacrificato in panchina.

A SENSO UNICO — Sin dall’avvio, il Genoa conquista il pallino del gioco. Veloso fa il play basso, Rigoni e Bertolacci si alternano nelle in pressing sui portatori di palla avversaria e Pandev e Taarabt danno pochi riferimenti alla difesa calabrese. Il Crotone è praticamente bloccato, incapace di ripartire e portare rifornimenti a Budimir e Trotta, braccati in marcatura da Izzo e Zukanovic. La formazione di Ballardini arriva al tiro due volte con Pandev e all’11’ sblocca il risultato: dalla sinistra, Laxalt detta un cross, sul quale tenta la spizzata Taarabt e poi è vincente il colpo di testa di Rigoni, appostato sul secondo palo e bravo ad approfittare di una dormita di Ceccherini e Martella. Il vantaggio è la scossa che sblocca il Genoa, in rete dopo 205 minuti di digiuno. Per tutto il primo tempo c’è solo una squadra in campo, resa solida da Ballardini che in fase di non possesso crea la difesa a cinque, arretrando gli esterni Rosi e Laxalt. A parte due conclusioni centrali di Stoian, infatti, sono Pandev, Taarabt e in particolare Rosi a creare i pericoli maggiori, esaltando la reattività del portiere Cordaz, decisivo con tre interventi.

IRRICONOSCIBILE — Nella ripresa il Genoa si fa più guardingo, l’evoluzione al 5-3-2 è definitiva, senza rinunciare tuttavia a organizzare efficaci contropiede. Come all’8’, quando Pandev serve Bertolacci, che s’accentra e in area lascia partire un tiro-cross sul quale Rigoni e Rosi non riescono a chiudere in spaccata. La pattuglia di Ballardini concede l’iniziativa agli avversari, che mai però costruiscono una limpida occasione da gol. Nonostante gli inserimenti di Rohden, Tonev e Simy - con il passaggio al 3-5-2 e poi al 3-4-3 -, il Crotone non punge, se non con tiri dalla distanza, con Barberis, Mandragora e Rohden. La squadra di Nicola, sempre prevedibile nello sviluppo della manovra, è davvero irriconoscibile rispetto allo stato di forma brillante evidenziato prima dello stop del campionato per gli impegni delle nazionali. Il Genoa controlla senza affanni e mette in vetrina le qualità tecniche del Taarabt, bravo a tenere palla, esibendo anche numeri di alta scuo


Tags : -
ADISS

Inserisci qui il tuo commento


20/02/18 23:57 , di frankiedettori

Si anticipa tutto a sabato 3 marzo ?


20/02/18 21:41 , di JeuSuisISidernu

Licata-Locri seguila con noi!


20/02/18 20:58 , di piluke

Amantea. Caruso attende una reazione


20/02/18 15:57 , di L.M.I.G.

Cosenza-Reggina. Il derby finisce in parità


1

tonino61

2380
2

FIAMMA

2314
3

julianros80

2225
4

cosmo

2165
5

rteducci

2139
6

vincenzolofaro

2110
mar
edilsud
copy center
edilsud