Stadioradio

Decolla il microcredito per il calcio di base

di Redazione  | 04/07/2013 in " Non solo calcio " articolo con foto
1366 letture | 0 commenti | 0 voti

Con l'approssimarsi delle incombenze per le iscrizioni ai campionati, l'iniziativa sul ‘microcredito', lanciata nel mese di giugno dal presidente della Lega Nazionale Dilettanti Carlo Tavecchio, sta trovando attuazione sul territorio. Nonostante le difficoltà applicative, soprattutto quelle che riguardano il passaggio di informazioni degli Istituti di Credito che dal centro devono trasmettere alle filiali in periferia modalità e contenuti delle convenzioni, il progetto ha riscontrato i favori di numerose società. La crisi, d'altronde, va aggredita con determinazione ed iniziative mirate, questo lo scopo del numero uno dei Dilettanti: "Ci stiamo scontrando con delle lungaggini di comunicazione insite nel sistema Paese - ha affermato Tavecchio - ma il progetto è stato accolto con entusiasmo e, laddove possibile, ci stiamo attivando per risolvere le problematiche che necessariamente stanno sorgendo a causa delle diversità che convivono in tutto l'Italia". Oltre alla firma con la Banca di Credito Cooperativo di Roma (www.bccroma.it), che interessa tutta la regione Lazio ed il basso aquilano in Abruzzo, da segnalare la convenzione con il gruppo cui aderisce la Banca Popolare dell'Emilia Romagna (www.bper.it). Con questa sinergia, entrano a far parte del paniere di Banche, infatti, anche la Banca della Campania (www.bancacampania.it), la Banca Popolare di Ravenna (www.bpr.it), la Banca Popolare del Mezzogiorno (www.bpmezzogiorno.it) e la Banca di Sassari (www.bancasassari.it). Prime a partire in ordine cronologico sono state invece gli Istituti toscani aderenti alla Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo. (www.ft.bcc.it). Nel dettaglio, il protocollo d'intesa tra le Banche e la LND prevede la concessione di finanziamenti agevolati per l'iscrizione ai vari campionati. Potranno accedere al ‘microcredito' le società dilettantistiche della LND aventi sede legale negli stessi Comuni o in quelli viciniori a quelli di competenza della Banca e ove la Banca ha proprie filiali e/o agenzie. Ciascun finanziamento erogato dalla Banca non potrà superare la somma di 10.000 euro. Le domande dovranno essere indirizzate alle Banche dalla società calcistica interessata, allegando la domanda di iscrizione al campionato di competenza. Il finanziamento è previsto sotto forma di mutuo chirografario o anticipazione di cassa, con scadenza massima fino a 10/12 mesi. Il rimborso verrà disciplinato mediante rate mensili costanti posticipate, comprensive di capitale e interessi, regolato con interesse agevolato dal richiedente il finanziamento, mediante piano di ammortamento. Il tasso di interesse applicato dalla Banca potrà essere rivisto e modificato ogni 12 mesi, entro il 30 giugno di ogni anno. L'erogazione del finanziamento potrà avvenire solo ed esclusivamente tramite accredito della somma richiesta su conto corrente intestato alla società e acceso presso la Banca. La società provvederà, conseguentemente, ad effettuare ordine irrevocabile di bonifico al rispettivo Comitato, Divisione o Dipartimento, su un conto corrente della LND, della somma necessaria per l'iscrizione al proprio campionato.


Tags : lnd
fischiettomania

Inserisci qui il tuo commento


ABAMED
arcmateria
copy center