Stadioradio

Il rinvio della Coppa e lo show che deve (quasi) sempre continuare

di Emilio Lupis  | 18/08/2018 in " Non solo calcio "
1387 letture | 4 commenti | 0 voti

Si parla tanto di ponderazione e programmazione nel calcio, ma forse siamo lontani, decisamente lontani da queste pratiche. L'esempio lampante? La tragedia che si è abbattuta su Genova e la seguente gestione del mondo del calcio (e forse non solo). Una ridda di voci su rinvii e controrinvii della prima giornata e poi? Si sospendono solo le gare delle genovesi. Un po' come l'Italia che "boicottò" (non da sola) le Olimpiadi 1980 di Mosca non inviando atleti militari.

Nei dilettanti? A questo livello si sceglie il rinvio di un intero turno di preliminari di coppa Italia di serie D a meno di 48 ore dal fischio d'inizio delle partite, previste in una giornata dove i funerali già sarebbero stati celebrati. Entrare nel merito delle decisioni non ci compete, ma è doppio il canale di insensibilità nel quale la nave del calcio si è messa a navigare.

Da un lato non si è avuta la reattività di prendere decisioni immediate, nel rispetto di chi ha perso la vita, di chi soffre per questo ed anche per "protestare" su come questo Paese si sgretola dovendo sempre eleggere a nuovi eroi i soccorritori che si rompono la schiena in tragedie spesso evitabili; l'altro canale è l'aver spazzato via la pianificazione di colleghi e squadre che avevano impostato il lavoro e magari preso già impegni ed accordi in vista dei match (col rischio di creare difficoltà economiche a squadre che già fanno i salti mortali per garantire la partecipazione ai tornei di competenza).

Anche in questo caso, il calcio dimostra tutte le sue fragilità che rispecchiano quelle di un intero Paese, che sciarpa al collo dalle 18.00 di oggi tornerà, giustamente, a tifare per i suoi beniamini del “calcio che conta”, nella speranza che non ci si debba preoccupare delle strade che ci portano agli stadi e non solo.

Forse era meglio fermare tutto per 1’ o per un giorno… Ma in base all’interesse lo show deve sempre continuare.


m-impianti

Commenti degli utenti

...

amaranto

18/08/18 10:25
Penso che il rinvio delle gare di domani sia servito per acuire lo scontro tra Figc Lega C e LND per le note vicende sui mancati ripescaggi e per i tentati ripescaggi di favore (Bari). Quello che invece è assolutamente certo è il graduale decadimento del pianeta calcio dalla A alla D.
...

emilio

18/08/18 10:30
Io non l'ho tirato in ballo, ma qui serviva che il Coni decidesse in un senso o l'altro.
...

amaranto

18/08/18 13:45
Postato in origine da: emilio
Io non l'ho tirato in ballo, ma qui serviva che il Coni decidesse in un senso o l'altro.

E' chiaro che sono dei compartimenti stagni. Ognuno di loro mira a portare a casa il lauto stipendio mensile. Purtroppo in queste condizioni il destino del "pianeta calcio" è segnato.

Ogni estate si assiste sempre a teatrini ridicoli. Ripeto dalla A alla D.

...

julianros80

19/08/18 02:46
Postato in origine da: amaranto
Postato in origine da: emilio
Io non l'ho tirato in ballo, ma qui serviva che il Coni decidesse in un senso o l'altro.

E' chiaro che sono dei compartimenti stagni. Ognuno di loro mira a portare a casa il lauto stipendio mensile. Purtroppo in queste condizioni il destino del "pianeta calcio" è segnato.

Ogni estate si assiste sempre a teatrini ridicoli. Ripeto dalla A alla D.

Ma tanto c'è CR7...

...con la barzelletta che si ripaga da solo...

Inserisci qui il tuo commento


mar
flash-repair
ONZE
copy center