Stadioradio

Castrovillari, dirigenza tutta dimissionaria

di Michele Martinisi  | 22/06/2021 in " Serie D gir. I "
1299 letture | 8 commenti | 0 voti

CASTROVILLARI – E’veramente arrivato alla fine il matrimonio tra Alessandro Di Dieco e il Castrovillari calcio. In sala stampa a fine gara domenica lo si è ancora di più capito. Molto chiare le parole degli interessati. Alessandro Di Dieco, il presidente Giuseppe Agostini, il dirigente Domenico Mazzei e il direttore Cristiano Esposito non hanno lasciato margini per cucire questo strappo.

“Lascio questa storica e gloriosa società dopo undici anni bellissimi conditi da tante soddisfazioni. Ringrazio ancora una volta coloro i quali mi sono stati vicini nel tempo e in questo particolare anno di pandemia. Ritengo che società come questa sostenuta da questa tifoseria meriti qualcosa di più”. Lo afferma un commosso Alessandro Di Dieco a cui segue il Presidente Agostini che ci tiene a precisare una cosa:  “lasciamo una società solida e sana, una società che non ha mia avuto vertenze o altri tipi di problemi. Siamo entrati in questi anni con importanti risultati nella storia del Castrovillari calcio, ci auguriamo che chi subentrerà al nostro posto possa fare ancora meglio di noi”.

Tocca poi al decano dei dirigenti, 18 anni ininterrotti in società per Domenico Mazzei che è molto chiaro su quanto deciso. “Ho maturato questa decisione perché dopo questi due anni pandemici anche le nostre aziende hanno delle sofferenze. Questo è il dato di fatto. Mi auguro che chi venga dopo di noi abbia lo stesso entusiasmo che abbiamo messo noi in questi anni per questa squadra”. Conclude il Direttore Generale Cristiano Esposito che descrive quella che è a suo dire la realtà che ha spinto a prendere tale decisione.” E’ chiaro che in questo modo a Castrovillari con 36 paganti come domenica, con imprenditori che non ti danno una mano e con l’amministrazione comunale che gestisce così impianti di calcio non si può andare avanti. Chiedere ad Alessandro Di Dieco un ulteriore sforzo sarebbe irrispettoso nei suoi confronti”. Quello fatto quest’anno “è stato un lavoro immane. Il rammarico c’è, perché avremmo voluto un riscontro diverso, ma continuare così è sinceramente un bagno di sangue per chi sostiene da anni questa squadra. Ritengo che il Castrovillari è della città, a partire dall’Amministrazione Comunale. Domenica abbiamo giocato in un rettangolo di gioco dove c’erano i fiorellini. In località molto più piccole di noi esistono campi in sintetico dove si può fare una programmazione”. Purtroppo – conclude Esposito – “forse non siamo stati bravi a far avvicinare gente al Castrovillari calcio, basti pensare che  non abbiamo uno sponsor. Permettetemi di ringraziare infine il patron Di Dieco, Domenico Mazzei il Presidente Agostini, lo staff tecnico, i ragazzi e Giovanni De Santo (nella foto in alto con Di Dieco) e il suo gruppo di lavoro che hanno fatto un lavoro immenso e si sono messi a disposizione della squadra in un periodo pandemico di difficilissima gestione”.


Tags : castrovillari

Commenti degli utenti

...

forzacastro

22/06/21 13:45
Non può morire una società centenaria che ha disputato ben sette anni consecutivi di professionismo battendo squadre come Benevento, Catanzaro e Catania, non può finire così, una squadra che può vantare di aver avuto tra i suoi atleti un nazionale italiano (Gennaro Del Vecchio) e l'attuale presidente dell'AIC (Umberto Calcagno) e mi fermo qui ...

CASTROVILLARI ETERNA PASSIONE

...

LOCRI NEL CUORE

22/06/21 14:36
Ogni anno sempre la stessa minestra ....dimissioni e poi fannu a squadretta ....quest'anno vi jiu i lussu senza playout
...

senzanome

22/06/21 17:27
Io ho l'impressione, magari mi sbaglierò, che quasi nessuna società in Calabria possa fare la D stabilmente negli anni.

Prima o poi o si retrocede e malament,e Roccella docet, oppure le proprietà lasciano le società nella me**a abbandonati al loro destino.

Meglio fare sempre un eccellenza discreta senza patemi d'animo e magari lanciare qualche giovane che far questa fine e peggio coem conseguenza aver un futuro denso di nubi nere.

Gruppo Storico Fedayn Paola

...

julianros80

22/06/21 17:29
Va beh, è normale.Ora quasi tutte le squadre fanno così per battere cassa nei confronti del comune e tentare di coinvolgere più imprenditori possibili...

Poi c'è chi ha i Bitcoin e vuole andare in serie C....

...

edge

22/06/21 19:20
Postato in origine da: julianros80
Va beh, è normale.Ora quasi tutte le squadre fanno così per battere cassa nei confronti del comune e tentare di coinvolgere più imprenditori possibili...

Poi c'è chi ha i Bitcoin e vuole andare in serie C....

A volte solo con i Bitcon ottieni il 4/5 posto in D...BigGrin

...

julianros80

22/06/21 21:11
Postato in origine da: edge
Postato in origine da: julianros80
Va beh, è normale.Ora quasi tutte le squadre fanno così per battere cassa nei confronti del comune e tentare di coinvolgere più imprenditori possibili...

Poi c'è chi ha i Bitcoin e vuole andare in serie C....

A volte solo con i Bitcon ottieni il 4/5 posto in D...BigGrin

Ahahahahahahahah

...

forzacastro

23/06/21 23:42
"Locri nel cuore" guarda in casa tua.
...

forzacastro

02/07/21 16:16
A.A.A.

CERCASI NUOVA PROPRIETÀ ASTENERSI INTRALLAZZATORI E VENDITORI DI FUMO.

https://castrovillarical...ero-consiglio-direttivo/

Inserisci qui il tuo commento