Stadioradio

Il pagellone e giudizi del girone di andata 2021-22 di Eccellenza

di Emilio Lupis  | 10/02/2022 in " Eccellenza "
2205 letture | 0 commenti | 0 voti

Terminata l'andata e dopo aver anticipato i voti, ecco le pagelle corredate di giudizi per quanto concerne la prima metà della stagione! 

Buona lettura!

Locri 8.5: La squadra di Mancini non ha avuto rivali. Ha portato a casa anche la coppa ed è riuscita a rialzarsi dall’unica sconfitta, subita in avvio di torneo a Paola, un lavoro certosino della società amaranto che ha dato (coppa Italia) e sta dando i suoi frutti. Morrone 8: si è regalata momenti esaltanti come le vittorie a Scalea e Paola, gol a grappoli, il capocannoniere e soprattutto un progetto realmente verde. Un esempio per tutti ed una realtà che potrà soltanto crescere. Reggiomediterranea 6.5: il voto sale proprio grazie al recupero contro la Morrone, rendimento altalenante ed il salto di qualità che è mancato in alcune partite contro diretti concorrenti, basti pensare alle sconfitte con Locri e Paolana, c’è stato anche il covid a dare fastidio. Si attende il definitivo salto di qualità in un progetto che ormai da anni punta in alto. Paolana 6: stagione in altalena, qualche errore di costruzione nonostante le aspettative, un cambio in corsa, risultati importanti e cadute inaspettate. E’ un anno di assestamento, c’è il potenziale per un ritorno dal volto diverso. Sersale 6.5: la formazione giallorossa è in alta quota, il girone di andata è stato dai due volti, probabilmente la partenza di Silvano ha scombinato uno scacchiere che sembrava perfettamente disposto. Non mancano risorse umane e compattezza societaria per risalire la china e prendersi i playoff. Soriano 7.5: un gruppo giovane, un allenatore emergente e preparato e l’appartenenza territoriale in molti elementi rendono questa una delle mine vaganti del campionato ed un piacere da guardare e raccontare. Acri 6: partita con grandi obiettivi ha dovuto affrontare diverse difficoltà, dopo il cambio in panchina è iniziata la risalita, ma le aspettative erano altre. Scalea 6.5: squadra del tutto nuova, mezzo punto in più per le difficoltà di amalgamare un gruppo nuovo. Nessun grosso acuto in una stagione di transizione dopo le evidenti ambizioni del passato e curiosità sul ritorno che sarà disputato. Gioiosa Jonica 7: altra bellissima rivelazione, sbarazzina in casa o trasferta, la formazione biancorossa dopo l’assestamento in categoria è diventata osso duro per tutti, plauso a mister Scorrano per la mentalità trasmessa in corso d’opera. Stilomonasterace 6: nei fatti una matricola, una delle squadre che ha cambiato in corsa e diversi giocatori in corso d’opera. Alla fine sempre in linea di galleggiamento. Isola CR 5.5: un inizio tremebondo, poi la ricostruzione della squadra ed è tutto cambiato, ma in sede di giudizio non si può tenere conto del complesso e la media è poco sotto la sufficienza, ma ci sarà un girone intero per risalire la china! Boca N. Melito 5: un discorso simile a quello dell’Isola CR, il mezzo punto di differenza è dato dal fatto che l’Isola CR in estate ha avuto maggiori affanni nel completare l’iscrizione, ma la cura La Face ha dato una grossa scossa. Cotronei Caccuri 5: un girone a metà prima parte da sogno, seconda da incubo, troppi gol subiti e qualche cambio di troppo in rosa hanno reso difficoltoso il cammino dei giallorossi che al ritorno possono tranquillamente puntare alla salvezza diretta. Gallico Catona 4.5: altra squadra che non è riuscita a trovare un’identità chiara sul ruolo da svolgere in questo torneo di Eccellenza. La vittoria esterna col Soriano e nei due derby non cancellano le difficoltà. Bovalinese 5: dopo un inizio promettente la squadra, in termini di risultati, si è smarrita. Nessuna imbarcata, anzi grande solidità, ma il problema del gol da segnare rischia di diventare fatale per gli amaranto. Roccella 3: inizio importante, poi gli jonici si sono dissolti, una sola vittoria, peggior attacco e seconda peggior difesa, non si vede via d’uscita e l’aggravante è l’aver disperso l’esperienza maturata in sette stagioni consecutive in serie D. Sarà difficile, al ritorno, dare un volto diverso ad una stagione che rischia di consegnare la seconda retrocessione consecutiva.


Inserisci qui il tuo commento


StadioRadio é un prodotto editoriale di Radio Venere (testata iscritta al Registro stampa del tribunale di Locri numero 3/2016)

StadioRadio � un marchio di propriet� della Media & Communication, P.iva 02901760807

  • Editore Carlo Marando
  • Direttore responsabile Antonio Blefari
  • Direttore editoriale Emilio Lupis
  • Responsabile di redazione Tonino Zurzolo
  • Webmaster Leonardo Pugliese

Indirizzo :Via F.lli Bandiera II Trav,11 89034 Bovalino (RC)

Telefono : +39 0964 66990

E-mail : info@stadioradio.it

Informazioni