Stadioradio

L'Isola Capo Rizzuto rifila 5 sberle All'Acri

di Antonella Mellace  | 06/01/2011 in " Eccellenza "
13312 letture | 0 commenti | 0 voti

Isola C.R: Zizza 9; Gerace 9; Azzinnari 9; Leone 9; Serra 9; Minutolo 9; Curia 9 ( 20° st Milano 9); Santoro 9 ( 34° st Riga 8); Rizzo 10 ( 28° st Petrocca 9); Stillitano 9; El Aoudi 9. A disposizione: Pullano, Milano, Petrocca, Poerio, Riga, Muraca, Pugliese. All. Caligiuri 9.

 

Acri: Diuri 5; Longobucco 5; Caruso 5; De Luca 5; Avotorti 5; Purso 5 ( 1°st De Rose 5); Leone 5 ( 1° st Chimento 5); Perrelli 5; Gallo 5; Domanico 5; Brillante 5 ( 10° st Provenzano 5). A disposizione: Mauro, De Rose, Mirabelli, Bonoro, Piluso, Chimento, Provenzano. All. Andreoli 5.

 

Arbitro: Scatigna di Taranto 6 ( D’Amico e Labonia di Rossano)

Note: giornata soleggiata e calda. Spettatori circa 500.

Marcatori: 3°pt Rizzo; 16° pt Rizzo; 40° pt El Aoudi; 32° st El Aoudi; 36°st Petrocca (I). Ammoniti: Serra, Rizzo, Leone, El Aoudi (I); Perrelli (A). Recupero: 2° pt; 0°st. Rigore per l’Isola C.R, al 40° pt per fallo di Perrelli.

 

 

Di Antonella Mellace

 

Isola di Capo Rizzuto: “ Dedichiamo la gara e la vittoria di oggi al caro amico Mario Piscitelli, socio-fondatore dell’ASD- Isola C.R. che è venuto a mancare giorni fa, nonché generoso contribuente della società. Se oggi il nostro gruppo esiste è anche e soprattutto merito suo. GRAZIE MARIO”.
Si è espressa così la dirigenza della squadra locale prima dell’inizio della partita; partita che è stata preceduta da un minuto di silenzio proprio in onore del caro Mario…E da lassù Mario potrà dirsi soddisfatto della sua squadra, più combattiva che mai nella gara contro la capolista, che ha voluto così ricordare e ringraziare uno dei loro fondatori portando a casa tre punti meritatissimi degni di una grande squadra dai grandi risultati. Il campionato riapre, dunque, alla grande per l’Isola C.R.,sterminando l’Acri. Gara dalle mille emozioni e dai grandi risultati già dai primi minuti di gioco: è Rizzo che al 3° minuto di gara porta la sua squadra in vantaggio mettendo in rete una palla già deviata dal portiere Diuri. L’Acri si fa vedere in pochi momenti della partita: al 14° si rende pericolosa con Gallo ma Zizza è bravo ad anticipare la sua azione. Doppietta di Rizzo al 16° che gioca bene il pallone e batte il numero uno avversario: è il gol del due a zero. Il calcio di punizione a favore dell’Acri al 35° non crea difficoltà alla squadra locale che è molto brava a deviare il tiro di Brillante. L’intesa Leone- Curia- El Aoudi non sbaglia nemmeno questa volta: Curia viene messo a terra da Perrelli in area di rigore. All’ammonizione di quest’ultimo segue il calcio di rigore che El Aoudi questa volta non sbaglia e trasforma in gol. Gioco equilibrato e tranquillo nella prima frazione di gioco del secondo tempo; al 12° Rizzo sfrutta molto bene il cross di Gerace, ma Diuri questa volta si fa trovare e manda lontano il tiro. Isola vicina al quarto gol al 18°: Curia batte per El Aoudi che sfrutta male il passaggio del compagno sbagliando davanti al portiere avversario. Al 27° Rizzo lascia il posto a Petrocca tra gli applausi del pubblico. Il gol è nell’aria e arriva subito dopo il cambio: al 32° cross di Stillitano per El Aoudi che mette in rete senza difficoltà. Quattro minuti dopo sarà Petrocca che a tu per tu con Diuri vince sullo stesso e segna il quinto gol della gara; la traversa di Stillitano al 43° segna l’ultima azione della gara.

CIAO MARIO!.

 


ADISS

Inserisci qui il tuo commento


mar
ONZE
copy center