Stadioradio

MOTORI – Il team Loddo leader nell’affascinante mondo del kart.

di Carmelo Regolo  | 16/12/2011 in " Non solo calcio "
4143 letture | 0 commenti | 1 voti

Non si può fare meno nel pensare al mitico circus dei motori, senza rivolgere il primo pensiero all’affascinante mondo del Kart. 

            I più grandi piloti sia di Formula 1, sia delle altre specialità hanno quasi tutti avuto un trascorso nel mondo del kart, alcuni hanno iniziato proprio ad avvicinarsi ai motori proprio attraverso il kart, altri addirittura nei momenti di pausa si rilassano alla guida di un kart.

            Anche in Calabria, sono molti i piloti che stanno crescendo a livello motoristico attraverso la guida di un kart, sono moltissimi anche i ragazzini e le ragazzine  che hanno il loro primo approccio con i motori proprio attraverso la guida di un kart supportati da appassionati familiari e che sono anche i primi supporters e tante volte anche i primi sponsor.

            In tutta la Calabria stanno venendo alla ribalta numerosi team con una miriade di piloti e tra questi il team Loddo è considerato un leader.

            A Reggio Calabria,  il team Loddo nasce da un idea di Salvatore Loddo, appassionato di questo sport ed ex pilota del Motorsport reggino.

Il tutto – come sempre – ha avuto inizio per una passione coltivata da tempo e che si è trasformata in qualcosa di interessante, molto più di un semplice hobby domenicale.

Oggi il team vede realizzarsi gli sforzi ed i sacrifici di sempre,  in risultati inaspettati ma al tempo stesso qualificanti e ripaganti. Tutto questo grazie soprattutto alla casa costruttrice di telai e motori "Lenzo kart" di Michele Lenzo, di cui il team Loddo  è  - anche - rivenditore ufficiale per la Calabria.

Per il campionato regionale la Loddo Racing team, si e' affidata totalmente alla casa siciliana che ha messo a disposizione il meglio dei loro prodotti ed  anche grazie anche all'assistenza dei meccanici ed amici fidati come: Saverio Falduto (padre di Carmelo) e l'esperienza di Gaetano Minutoli i risultati non sono mancati.

Quest'anno in effetti il team ha ottenuto degli splendidi risultati, con la conquista dei titoli regionali  da parte dei piloti che ne fanno parte.

 

Il gruppo dei piloti e' cosi composto:

nella categoria 125kf3: Ilario Loddo con il numero 99 e Carmelo Falduto 97,

nella classe 125 top driver: Francesco Crucitti con il numero 16,

nella classe 125c1: Oliviero Lo Laro con il numero 1 ed Antonello Gramuglia 26,

nelle diverse gare i piloti hanno spaziato al top, conquistando risultati di prestigio.

 

Ilario Loddo (figlio di Salvatore), ha vinto il campionato regionale kart Calabria nella sua categoria ottenendo anche il secondo posto assoluto, ottenendo il successo nella maggior parte delle gare disputate. Buon viatico, sono state le gare “casalinghe” nella pista  Happy Kart di Reggio Calabria dove ha conseguito le vittorie, con relative pole position e giri veloci.

Carmelo Falduto ha ottenuto un ottimo secondo posto, dando sempre del filo da torcere al suo compagno di squadra. Il giovane pilota in costante crescita è stato seguito con tenacia dal padre Saverio, che lo ha spronato a dare sempre il meglio di se.

La 125 top driver e' stata dominata da Francesco Crucitti, figlio del già campione italiano della montagna Bruno (veterano della Scuderia Aspromonte del presidente Lello Pirino).

Crucitti con l'acronimo di “Capeta” ha conquistato il titolo regionale per la sua categoria. Il venticinquenne reggino ha stabilito un particolare “guinness”, aggiudicandosi  tutte le gare a cui a partecipato.

Nella classe 125c1 i piloti Antonello Gramuglia e Oliviero Lo Faro hanno rispettivamente ottenuto il secondo ed il terzo posto, dando sempre e comunque il meglio delle loro capacità agonistiche sotto la guida e l'esperienza degli ottimi meccanici di cui il team e' composto.

Il team Loddo, un team all’avanguardia che ha spesso strapazzato la concorrenza con prospettive sempre migliori per la nuova stagione motoristica.

Prossimo appuntamento sarà  l’imminente premiazione per i titoli regionali. 


fischiettomania

Inserisci qui il tuo commento