Stadioradio

Roggiano:Intervista "esclusiva" a...

di Redazione  | 22/12/2011 in " Promozione " articolo con foto
4348 letture | 0 commenti | 0 voti

Al giro di boa del Campionato di Promozione girone A abbiamo interpellato Antonio Dattilo, consulente dirigenziale del Roggiano Calcio, il quale, con la disponibilità e la cortesia di sempre, ha risposto alle nostre domande. La “matricola” Roggiano oramai è diventata una bella realtà regionale che vuole far bene in questo campionato ma quali sono realmente gli obbiettivi della società?” Il Roggiano, oltre ad essere una bella realtà calcistica – ha commentato Dattilo- ha dei programmi ben precisi da rispettare inoltre vuole crescere costantemente. E’ una società seria che vuole dare alla Città di Roggiano il calcio che conta. Gli obbiettivi primari sono quelli di fare un campionato da protagonisti anche perché l’organico è di tutto rispetto inoltre la proprietà desidera dare un’immagine ben precisa a questa realtà che tante altre società ci invidiano”. Quindi l’obbiettivo primario è di vincere il campionato?” Si, l’obbiettivo è questo anche se ancora c’è da disputare tutto il girone di ritorno e per noi ogni partita sarà una “battaglia” agonistica che affronteremo a denti stretti cercando di ottenere più punti possibili. Credo che il girone di ritorno sarà più equilibrato con tante squadre che lotteranno per la vetta della classifica”. E, a suo dire, quali saranno le altre compagini che lotteranno a vincere il torneo?” Oltre a Paolana e San Lucido – continua Dattilo- vedo progressi del Cremissa e del Corigliano di Enzo Pacino, anche se è da valutare anche la scalata in classifica del Praia che ha “beccato” un buon filotto di risultati utili consecutivi”. Lei prevede che il calendario o gli scontri diretti potranno essere fondamentali ai fini della vittoria finale?” Assolutamente no. Credo che ogni partita avrà la sua importanza e non credo che il calendario di ritorno possa aiutare o avvantaggiare alcuna delle pretendenti. Se poi intendiamo che il Roggiano dovrà affrontare tra le mura amiche Paolana,San Lucido e Corigliano mi fa credere che sarà solo un discorso “mentale” ma non un vantaggio”. Che ambiente ha trovato a Roggiano?” Dico senza presunzione eccellente che difficilmente si trova in altre società. Quando mi ha interpellato il presidente Belsito insieme al signor Franco Salerno ho subito capito che ci potevano essere i presupposti di intraprendere una collaborazione improntata sulla crescita della società. Ho sin da subito riscontrato un ambiente positivo, sano e ricco di principi morali. Sono stato ben accolto da tutti i componenti della squadra, dal tecnico Curcio e da tutto lo staff dirigenziale. Mi preme anche citare l’amicizia che mi lega da tempo ad Eugenio Micieli,bandiera calcistica indiscussa di Roggiano e con Pasqualino Guido che ho avuto lo scorso anno a Bocale. Ma non posso non ringraziare tutti gli azionisti del Roggiano Calcio tra cui Salvatore Micieli, Eugenio Docimo, Claudio De Maio, Francesco D’Agostino, Gianni Bruno e Marco Stella. Tutte persone con le quali si è instaurato un ottimo rapporto di reciproca stima. Fondamentale è anche il contributo di chi lavora per questa società e lo fa “dietro” le quinte ma per me è doveroso anche menzionarli: Giovanni Lanzillotti, meticoloso dirigente e magazziniere, Andrea Paletta, Franco Micieli e il sempre disponibile Francesco Provenzano”. Ma come mai ha scelto Roggiano?” E’ stata una scelta abbinata ai miei impegni di lavoro personali. Infatti trovandomi in questa zona per lavoro, ho subito sposato la collaborazione esterna propostami dal presidente Belsito, persona schietta e sincera che vive il calcio in modo passionale senza tralasciare nulla al caso”. Quali sono realmente i suoi compiti di collaboratore esterno del Roggiano?” Curare l’organizzazione e l’immagine della società. Essendo tutti i dirigenti imprenditori, commercianti e liberi professionisti mi hanno chiesto di occuparmi in toto della società ed ho accettato con tanto entusiasmo. Ci stiamo impegnando per portare a termine alcune iniziative che a breve presenteremo anche alla stampa. E vi anticipo che a breve avrò un colloquio personale con il primo cittadino di Roggiano per discutere sullo stato e la manutenzione dello stadio “E.Termine” che sinceramente ha bisogno di urgenti adeguamenti. Durante questa sosta abbiamo organizzato importanti amichevoli tra cui quella con la Vigor Lamezia che si disputerà all’”Ernesto Termine” giovedì 5 gennaio alle ore 15:00. A tal proposito ringrazio il DS lametino Fabrizio Maglia e il tecnico Costantino per la massima disponibilità dimostratami”. Chiudiamo questa chiacchierata con gli auguri di buone feste a lei e a tutti i suoi cari.” Vi ringrazio di cuore – conclude Antonio Dattilo- e ricambi gli auguri con affetto. Esterno gli stessi anche a tutti gli sportivi che seguono questo portale e alle istituzioni calcistiche regionali. Il mio augurio primario e che l’anno nuovo sia migliore di quello passato affinchè ognuno possa realizzare i propri sogni e progetti senza dimenticare chi ha più bisogno dell’aiuto altrui. Auguri anche a tutti i collaboratori di Stadioradio che ogni domenica “portano” il calcio dilettantistico in tutti i campi della nostra regione”. In bocca al lupo e buon lavoro signor Dattilo e grazie per la sua gentile disponibilità.” Grazie a voi, crepi il lupo e a presto”.


Tags : dattilo roggiano
EGR

Inserisci qui il tuo commento


07/12/19 17:21 , di Tifoso amaranto

San Luca, colpo a centrocampo


07/12/19 13:23 , di ULTRAS TREBISACCE

Soriano-Trebisacce 4-1


07/12/19 12:56 , di amaranto

Locri-San Luca


1

pulicara

1519
2

calamaro

1371
3

bruzzbcd

1310
4

pierino1985

1305
5

amaranto

1294
6

lazzarone

1263
ABAMED
ONZE
copy center