Stadioradio

La bestia nera è la vespa: Juve Stabia-Reggina 2-1

di Emilio Lupis  | 18/02/2012 in " Professionisti "
2699 letture | 0 commenti | 0 voti

 

Da una parte i padroni di casa, per settimane rivelazione della cadetteria, ora in una fase di flessione con due punti in quattro partite. Dall'altra la Reggina, che sembra aver digerito le idee di Gregucci e a caccia di una vittoria che “vendichi” la sconfitta dell'andata e rompa il digiuno di vittorie in trasferta che dura dal 29 ottobre. Sul sintetico del “Menti” arbitra Pinzani. Nelle prime fasi salta all'occhio nella disposizione amaranto l'alternanza a destra fra Melara e Ragusa, tra parte alta e bassa di campo. I primi minuti non offrono azioni importanti, ma certamente le vespe si dimostrano aggressive e il gioco si sviluppa tutto nella trequarti amaranto. Il primo vero pericolo al 12' quando Sau scende a destra e mette in mezzo per Danilevicius che per un pelo non ci arriva. 1' dopo grandi i riflessi di Zandrini che disinnesca il pericolo generato da una punizione di Scozzarella da sinistra. Al 20' decisivo Freddi nell'anticipo su Sau innescato da una giocata congiunta di Danilevicius ed Erpen. Il primo tentativo della Reggina è una punizione di Emerson alta al 21'. Non stupisce che il primo tiro amaranto nasca da una palla inattiva, poiché il centrocampo non riesce a fare da raccordo con i due davanti che restano isolati. Al 24' bel tempo di salto di Freddi, sugli sviluppi di un corner procurato da Bonazzoli, ma la palla va fuori. Sul ribaltamento di fronte grandissima parata di piede di Zandrini che ipnotizza Sau quando sembrava impossibile l'errore di quest'ultimo. Al 26' però la Reggina cade. La Juve Stabia batte un angolo dalla destra, la palla arriva a Scozzarella che tira sporco trovando un Mezavilla completamente dimenticato a insaccare l'1-0 di testa. La reazione della Reggina si registra al 32' quando Freddi di testa manda alto su servizio, da punizione, di N. Viola. Al 40' ancora Freddi di testa, ma questa volta a liberare, evita problemi su una buona pennellata di Scozzarella. Al 41' grande break di Emerson che fa fuori due avversari e serve Ceravolo il quale prova a indirizzare, senza successo, la sfera sul secondo palo. Al 44' grandissima botta di N. Viola da fuori, altrettanto bella la parata di Seculin che assicura ai suoi un intervallo in vantaggio, mentre Gregucci dovrà sicuramente strigliare un pacchetto di centrocampo assolutamente insufficiente. Il primo effetto della ripresa è infatti l'uscita di Melara per D'Alessandro. La prima insidia però la crea Baldanzeddu che al 47' costringe Zandrini alla parata. Al 51' la Juve Stabia cala il bis. Emerson regala letteralmente palla a Zito che dopo 40 metri di discesa, attira a se tre avversari, serve Sau il quale fulmina Zandrini con un tiro secco sotto la traversa. Al 57' reazione amaranto, da azione d'angolo Ceravolo trova il gol, ma Pinzani giustamente annulla. 2' dopo da fuori ci prova De Rose senza trovare lo specchio della porta. Il gol buono per gli amaranto arriva al 65'. Punizione da sinistra di N. Viola, perfetto inserimento di Freddi e Seculin è battuto dal colpo di testa. 30” dopo il gol la Reggina subito rischia di cadere nel baratro, ma Danilevicius solo davanti a Zandrini spara alto. In seguito Freddi ancora bravo di testa a mandare la palla tra le braccia del suo portiere, prima che Sau potesse toccare. Al 68' Zandrini tiene a galla la Reggina negando a Mezavilla il gol di testa su servizio di Erpen. Al 72' decisivo il tempismo di Emerson nel bloccare una palla indirizzata in area da Baldanzeddu. Al 74' miracoloso Seculin nell'alzare sulla traversa un colpo di testa di Angella servito da Rizzato. Al 78' dopo un intervento incerto di Seculin, è lucidissimo Baldanzeddu ad opporsi al neoentrato Barillà. Nel finale c'è tempo per una gran parata di Zandrini su Falcinelli e un salvatggio sulla linea di D'Alessandro su Zito e la Reggina continua a non vincere a Castellammare da 56 anni a questa parte, complicandosi, oggi, la corsa ai playoff.

 

 

Tabellino

 

Juve Stabia: Seculin, Molinari, Baldanzeddu, Maury, Dicuonzo, Erpen (71' Raimondi), Mezavilla, Scozzarella (89' Danucci), Zito, Sau (83' Falcinelli), Danilevicius, All. Braglia

Reggina: Zandrini, Freddi, Emerson, Angella, Rizzo (55' De Rose), Melara (46' D'Alessandro), N. Viola, Rizzato, Ragusa, Ceravolo (77' Barillà), Bonazzoli, All. Gregucci

Marcatori: Mezavilla, Sau (J), Freddi (R)

Ammoniti: Freddi, Ragusa (R), Maury, Scozzarella (J)

Arbitro: Sig. Pinzani


EGR

Inserisci qui il tuo commento


11/12/19 17:28 , di sconcerti

Locri Morrone 1-5


11/12/19 10:45 , di trebisacce

Trebisacce - Cotronei 1-1


09/12/19 14:25 , di Tifoso amaranto

Locri. Scorrano rimette il mandato?


1

pulicara

1519
2

calamaro

1371
3

bruzzbcd

1310
4

pierino1985

1305
5

amaranto

1294
6

lazzarone

1263
mar
ONZE
copy center