Stadioradio

Il San Pio X espugna Isola Capo Rizzuto

di Davide Sirna  | 12/02/2014 in " Coppa Italia Di Eccellenza "
4209 letture | 4 commenti | 0 voti

fonte http://www.golsicilia.it/

PRIMO TEMPO Dopo una prima fase di studio, sono i catanesi a rendersi pericolosi in avanti con Ranno, il quale al 10' con un tiro da fuori area non inquadra lo specchio della porta. I padroni di casa non restano a guardare e tre minuti più tardi rispondono con Scuteri che su punizione manda il pallone alto sopra la traversa. La Catania San Pio X controlla il gioco ed al 19' i biancorossi di mister Anastasi sfiorano il vantaggio con Riccobono: il fantasista ex Licata con una conclusione di controbalzo colpisce il palo esterno. La chiara occasione da rete costruita dagli ospiti sveglia l'Isola Capo Rizzuto che alza il proprio baricentro sfiorando il gol in varie circostanze; al 25' Bruno A. di testa manda fuori un cross di Scuteri, mentre qualche istante più tardi De Luca lanciato a rete viene anticipato da un'uscita tempestiva del portiere avversario Cavone. Prima della fine del primo tempo sono ancora i locali a farsi vedere in attacco con Scuteri che su punizione da ottima posizione mette i brividi a Cavone. Al 45' esatto, senza concedere nessun minuto di recupero, il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

SECONDO TEMPO La prima occasione da rete degna di nota della ripresa arriva al 55' ad opera del catanese Ranno che con un tiro di destro sfiora il palo. Un paio di minuti dopo, i locali si fanno vivi in avanti con una combinazione fra De Luca e Turano: il numero sette calabrese serve il centravanti, il quale in piena area di rigore viene fermato dal guardalinee per una presunta posizione di fuorigioco. Da un punto di vista territoriale e di possesso palla, la Catania San Pio X in questa fase dimostra di avere una marcia in più ed al 64' i biancorossi concretizzano al meglio la propria superiorità grazie ad una rete di Montella: con un'azione personale travolgente, il terzino entra in area di rigore e con un pallonetto supera il portiere avversario per lo 0-1. L'Isola Capo Rizzuto non riesce a reagire al vantaggio dei catanesi che riescono a controllare la gara senza patemi d'animo, ma al 80' i calabresi vanno vicini al pareggio con Turano, il quale in seguito ad un'azione convulsa recupera palla venendo però chiuso dal portiere Cavone proprio nel momento di battere a rete. All'85' gli ospiti catanesi segnano la rete del raddoppio che chiude virtualmente la contesa: il neo entrato Garufi, in seguito ad avere addomesticato un lancio dalle retrovie, supera l'estremo difensore avversario con un pallonetto e sigla lo 0-2 esterno. I padroni di casa non riescono a reagire e dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine delle ostilità con la Catania San Pio X che con uno 0-2 si impone in trasferta contro l'Isola Capo Rizzuto.

TABELLINO

ISOLA CAPO RIZZUTO-CATANIA SAN PIO X 0-2 (0-0 AL PRIMO TEMPO)

ISOLA CAPO RIZZUTO: Voce, Mercurio E. (73'Venere), Scuteri, Leone, Geraldi, Mercurio B., De Luca, Campagna, Turano, Alassani, Bruno A. A disp.: Starace, Grandinetti, Bruno G., Cosentino, Nicastro, Russo. All. Caligiuri.

CATANIA SAN PIO X: Cavone, Montella, Orlando, Caruso, Orefice, Scalia, Marino, Truglio, Pasca (90'Cristaldi), Riccobono (84'Garufi), Ranno (88'Maesano). A disp.: Bertani, Morina, Gatto, Mazzamuto. All. Anastasi.

MARCATORI: al 64' Montella, 85' Garufi (SP).

ARBITRO: Montaruli di Molfetta (Mittica-Gregorio)

NOTE: ammoniti: Geraldi, Mercurio B. (ICR). Caruso (SP). Spettatori: circa cinquecento.


Commenti degli utenti

...

egg

12/02/14 23:49
Purtroppo quando si arriva a giocare fuori regione (o play off o Coppa Italia) le altre squadre hanno qualcosa in piu
...

denovo

13/02/14 00:56
Postato in origine da: egg
Purtroppo quando si arriva a giocare fuori regione (o play off o Coppa Italia) le altre squadre hanno qualcosa in piu

oramai non siamo più competitivi, la nostra eccellenza è diventata una terza categoria, sia per qualità che per organizzazione societariaThumbDown

...

pasqualelaurenzano

13/02/14 09:32
Una cosa è essere competitivi, una cosa è avere una squadra di serie D. Da quello che ho letto il Catania ha uno squadrone allestito per stravincere il proprio campionato, per cui secondo me l'Isola, il Roccella o il Castrovillari avrebbero potuto fare ben poco.

E l'esempio non è per screditare queste squadre ma anzi, dico che nonostante reputo il Roccella ed il Castrovillari le due migliori squadre del nostro campionato, difficilmente possono competere con il catania che a mio avviso è uno squadrone

...

mariomario

13/02/14 23:08
E' da anni ormai che le nostre squadre calabresi, salvo qualcuna, prendono schiaffoni da compagini di altre regioni sia per quanto riguarda gli spareggi interregionali per la promozione in D, sia per le fasi finali della Coppa Italia. Paghiamo dazio per ciò che concerne una minor organizzazione societaria e la competenza e la scelta nel comporre gli organici. Qui si predilige l'amico per non parlare di altro e non certo la competenza, cosa che ormai ormai è risaputa...

Inserisci qui il tuo commento


StadioRadio é un prodotto editoriale di Radio Venere (testata iscritta al Registro stampa del tribunale di Locri numero 3/2016)

StadioRadio � un marchio di propriet� della Media & Communication, P.iva 02901760807

  • Editore Carlo Marando
  • Direttore responsabile Antonio Blefari
  • Direttore editoriale Emilio Lupis
  • Responsabile di redazione Tonino Zurzolo
  • Webmaster Leonardo Pugliese

Indirizzo :Via F.lli Bandiera II Trav,11 89034 Bovalino (RC)

Telefono : +39 0964 66990

E-mail : info@stadioradio.it

Informazioni