Stadioradio

Il Locri non lascia scampo alla Villese. Al Comunale finisce 2-0 e l'Eccellenza ora è ad un solo punto

di Rocco Crea  | 20/03/2016 in " Promozione "
2845 letture | 1 commenti | 3 voti

LOCRI: Macrì, Scigliano (dal 46' Papaleo), Romeo (dal 70' Libri D.), Tedesco, Gennaro, Casisa, Akuku, Artuso, Pasqualino, Iervasi, Giovinazzo (dal 60' Libri G.). All. Carella

VILLESE: Anishchenko, Nobile, Crea, Bellè, Qosya, Barresi (dal 60' Spezzano), Catanzaro (dal 46' Palermo), Morabito, Paviglianiti, Muratori (dal 65' Covani), Rifatto. All. Faraone.

Arbitro: Garzo di Taurianova 

Marcatori: 49' Iervasi (L), 51' Giovinazzo (L)

Ammoniti

Si è rivelata una partita a senso unico quella giocata al Comunale di Locri tra la formazione amaranto e la Villese

Una gara che nel risultato avrebbe potuto decretare un finale anche più largo per la capolista del campionato di Promozione Gir. B, al netto delle molte occasioni create. Andando per ordine, però, mister Carella sceglie di affidarsi dal primo minuto al tandem d'attacco formato da Iervasi e Giovinazzo per scardinare la difesa della compagine ospite che, nell'undici titolare mandato in campo da Faraone, presenta ben nove calciatori fuori quota. 

PRIMO TEMPO ARREMBANTE MA INFRUTTOSO PER IL LOCRI - Pronti via, il Locri chiude all'angolo la squadra di Villa San Giovanni creando un buon numero di occasioni da rete sino alla mezz'ora di gioco, che tuttavia non riesce a concretizzare. Le più ghiotte capitano proprio sui piedi delle due punte Giovinazzo e Iervasi ma l'estremo difensore ospite Anischchenko riesce a fare buona guardia con la collaborazione di una difesa che, fino a quel momento, si rende peraltro protagonista di una prova egregia ed ampiamente sufficiente. 

L'URLO DI IERVASI REGALA LA VITTORIA AL LOCRI - Tuttavia nella ripresa la musica cambia, in particolar modo quando Carella decide di piazzare il tridente offensivo facendo subentrare Papaleo. Il Locri ricomincia ad attaccare con veemenza e, stavolta, riesce anche a trovare il meritato premio - al netto della gran mole di occasioni create - grazie alla rete del vantaggio siglata da Iervasi con un perentorio colpo di testa al 4', che gratifica gli sviuppi di un calcio di punizione battuto da Casisa. Il pubblico amaranto risulta nel delirio più totale quando, appena due minuti dopo, Giovinazzo insacca il pallone del 2-0 sfruttando a centro area una corta respinta del portiere ospite. E' la rete che alleggerisce completamente la tenuta psicologica della squadra amaranto e che determina una discesa senza ostacoli sino al triplice fischio finale. Difatti la Villese, accusato il colpo del micidiale uno-due amaranto, appare oramai in bambola e concede ulteriori ed importanti chances agli uomini di mister Carella, che però non riusciranno più a violare la porta difesa da Anishchenko. Ci prova ininterrottamente Papaleo a realizzare il tris ma, un po' per la bravura del portiere ospite e un po' per sfortuna (palo colpito intorno alla mezz'ora), non riesce a diventare "capocannoniere in una sola partita", come affermato scherzosamente anche dallo stesso Carella a fine gara. 

Il finale fa dunque gioire il numeroso pubblico di casa presente sugli spalti e la squadra, che ottiene cosi tre punti fondamentali per la promozione in Eccellenza, distante ora soltanto un punto. 


fischiettomania

Commenti degli utenti

...

obbiettivo

21/03/16 12:07
Normale amministrazione.

Oramai lanciati a vincere un campionato dominato. Ieri una Villese stracolma di ragazzini ha fatto la sua onesta figura davanti ad una corazzata come il Locri che se rigiocasse altre 100 volte questo campionato lo rivincerebbe altre 100.

complimenti agli ospiti comunque che non hanno sfigurato e che anzi all'andata ci sono stati di grande aiuto. Quel pareggio ci ha fatto scattare qualcosa dentro e da li è partita una rincorsa che ci ha portato ad un girone di ritorno da padroni!

Macrì sv è atteso alla cassa per i 5 euro

Tedesco Romeo scigliano 7 giocatori sprecati per questa categoria. Che se hanno la mente libera giocano un calcio di sicurezza. L'avversario non è il milan degli invincibili ma lo hanno dimostrato tutto l'anno.L'applauso alla sostituzione del capitano dice tutto!

Casisa 7.5 come si diverte nel suo ruolo. Sciolina calcio come un maestro davanti la sua orchestra. La sua "sfortuna" è stato Tripodi. Ieri una delizia!

Akuku Artuso 6.5 corrono per il campo in cerca di divertimento. Sanno che prima o poi vinceremo anche questa e quindi cercano più la giocata che la sostanza.

Pasqualino 6 vedere questo ragazzo non mettere un cross giusto fa capire che oramai il campionato è vinto e che la concentrazione viene meno.

Gennaro 7 per lui è come una finale champions ovviamente. Diligente ordinato e alle volte anche intraprendente. Bravo!

Iervasi 7.5 nel primo tempo crea molto e sbaglia tutto. La palla più difficile la insacca. Dopo di che giochicchia sopratutto per far segnare Papaleo.

Giovinazzo 7.5 il primo tempo anche lui sbaglia un po troppo. Poi nel secondo timbra per non perdere il vizio.

Papaleo 5 non avrebbe segnato nemmeno se non ci fosse stato il portiere. Quando non entra non entra è inutile. Il 5 è per la testardaggine. Alla fine il gol era solo per numero personale e quando tutti ti passano la palla perchè tu possa fare gol e tu non la passi quando devi vuol dire che la giustizia divina non ti fa segnare.

Carella sv normale amministrazione

Tifosi sv normale amministrazione (mi sono annoiato di loderli oramai siamo la consuetudine, non facciamo notizia)

Inserisci qui il tuo commento