Stadioradio

Verduci:"Pro Pellaro motivata al derby per continuare in questa stagione soddisfacente. Impiantistica da migliorare"

di Emilio Lupis  | 24/03/2017 in " Promozione "
1950 letture | 0 commenti | 0 voti

Dopo aver intervistato il presidente Cogliandro del Bocale Admo, abbiamo contattato Verduci, DG della Pro Pellaro.

Un derby è sempre un derby anche se, come voi, si arriva in una situazione di classifica positiva. Che partita dovranno aspettarsi i vostri tifosi?

Per noi il derby arriva nel momento giusto perché abbiamo bisogno di ritrovare concentrazione e determinazione che forse ci sono mancate nelle ultime due settimane proprio quando la classifica ci sorrideva maggiormente. In questo tipo di gare le motivazioni si trovano da sole e sono convinto che i ragazzi disputeranno un grande incontro cercando di regalare una bella soddisfazione alla nostra tifoseria. In ogni caso mi aspetto di assistere ad una partita molto combattuta perché entrambe le compagini dovranno fare risultato se vogliono raggiungere i rispettivi obiettivi.


 

Siete una matricola ed avete vissuto un campionato a due fasi. Dopo un inizio stentato c'è stato il cambio di passo verso la salvezza. C'è più felicità o qualche rimpianto?

Assolutamente nessun rimpianto, anzi. Se penso all'estate scorsa quando mi davano del pazzo durante la costruzione della squadra, ritenuta da molti non adeguatamente attrezzata per salvarsi nel campionato di Promozione, provo grande soddisfazione per l'ottima stagione fin qui disputata anche se sono consapevole del fatto che ancora non abbiamo raggiunto il traguardo della salvezza che è sempre stato l'unico vero obiettivo della società.


 

Un pensiero sulle due reggine in Eccellenza. Secondo lei ce la faranno?


Seguo con attenzione il campionato di Eccellenza e ritengo che GallicoCatona e ReggioMediterranea abbiano tutte le carte in regola per centrare la salvezza. Certamente dovranno affrontare entrambe un finale di campionato ricco di insidie. Dopo il capitombolo interno col Cutro, il GallicoCatona si ritrova inaspettatamente coinvolto mentre la ReggioMediterranea era già mentalmente proiettata alla bagarre finale e quindi sarà pronta alla battaglia. In ogni caso auguro ad entrambe le società di raggiungere l'obiettivo della permanenza nel massimo campionato calabrese.


 

La Reggina arranca in C. Mentre in città sono vivaci le squadre delle categorie minori. È solo una coincidenza ?Ed eventualmente se la Reggina tornasse ai fasti di un tempo, quali misure di coabitazione andrebbero adottate?


Dispiace enormemente vedere la Reggina barcamenarsi nella bassa classifica della Lega Pro ma sappiamo tutti che la società ha dovuto fare grossi sacrifici per riportare il calcio professionistico a Reggio Calabria e mantenere la categoria sarà fondamentale per porre le basi di un futuro migliore. Reggio è sempre stata una città affamata di calcio e per questo pullula di società dilettantistiche che fanno fronte alle enormi difficoltà economiche del territorio solo grazie alla grande passione che anima i protagonisti. Non penso alla Reggina come un "problema" per il calcio dilettantistico che, invece, deve fare i conti con altre problematiche prima tra tutte quella dell'impiantistica sportiva.


Tags : pro-pellaro

Inserisci qui il tuo commento


StadioRadio é un prodotto editoriale di Radio Venere (testata iscritta al Registro stampa del tribunale di Locri numero 3/2016)

StadioRadio � un marchio di propriet� della Media & Communication, P.iva 02901760807

  • Editore Carlo Marando
  • Direttore responsabile Antonio Blefari
  • Direttore editoriale Emilio Lupis
  • Responsabile di redazione Tonino Zurzolo
  • Webmaster Leonardo Pugliese

Indirizzo :Via F.lli Bandiera II Trav,11 89034 Bovalino (RC)

Telefono : +39 0964 66990

E-mail : info@stadioradio.it

Informazioni