Stadioradio

Il Crotone dura solo un tempo, nella ripresa poker della Lazio

di redazione  | 23/12/2017 in " Professionisti "
1058 letture | 0 commenti | 0 voti

Lazio-Crotone 4-0: statistiche e tabellino

Una gara dai due volti quella del Crotone, come spesso succede ultimamente, primo tempo squadra quadrata in campo che non concede niente alla Lazio, difesa precisa e che non lascia spazi, secondo tempo invece da dimenticare, la Lazio trova il gol e il Crotone nel tentativo di recuperare , apre le porte della difesa e la gar finisce in goleada.

LA CRONACA DELLA GARA

Biancocelesti subito pericolosi al 5', quando Luis Alberto raccoglie un cross di Marusic dalla destra e impegna Cordaz alla parata sul primo palo. Poi, però, la Lazio fatica a impensierire il portiere crotonese, protetto da una difesa attenta e da un centrocampo perfetto in fase di interdizione. Immobile, così, non vede mai la porta e per trovare qualche pallone giocabile deve defilarsi. Milinkovic e Luis Alberto, però, non sono brillanti come al solito e di occasioni la Lazio ne crea pochissime. Il Crotone non disdegna la fase offensiva, ma Strakosha deve stare attento soltanto a una deviazione di Lukaku nella propria porta. Al 42' la migliore occasione: Parolo non sfrutta un pasticcio difensivo di Ajeti e di sinistro, da buona posizione, trova soltanto l'esterno della rete.

 

LUKAKU GOL - A inizio ripresa, però, la Lazio la sblocca nella situazione più improbabile. Il Crotone si fa incredibilmente prendere in contropiede e Immobile va a nozze, grazie anche all'intervento maldestro di Ajeti in scivolata. Per Ciro, poi, è un gioco da ragazzi servire l'assist vincente per Lukaku a centro area (56').

MARTELLA SPRECA... - La Lazio potrebbe raddoppiare poco dopo (calcio d'angolo sulla traversa di Luis Alberto), ma anche subire il gol del pari, quando Strakosha tenta un improbabile dribbling su Budimir, perde il pallone salvo poi recuperarlo con un tuffo sui piedi del croato. Il Crotone ha un'altra occasione d'oro al 65', la migliore del match: Martella, però, pecca di cinismo su cross di Sampirisi e mette fuori - di testa - da pochi passi.

...MARUSIC PURE - Inzaghi vede i suoi stanchi e ne cambia due: fuori Milinkovic e Murgia per Leiva e Lulic. Dai piedi del bosniaco nasce un'occasione d'oro per Marusic, che non sfrutta l'assist al bacio e spara alto da pochi metri. Ha la sua occasione anche Immobile, ma da posizione troppo defilata per centrare la porta di Cordaz (tocco di sinistro che sfiora il palo).

CIRO GOL - Il capocannoniere dei biancocelesti si riscatta al 78': Lulic crossa, lui si piazza tra i due centrali del Crotone e buca Cordaz con un preciso colpo di testa (16° in campionato). Nel finale c'è spazio anche per Felipe Anderson (per Luis Alberto) e per una bella parata con il piede di Strakosha su diagonale insidioso di Trotta (85').

GLORIA LULIC - Scampato il pericolo, la Lazio la chiude. Felipe Anderson regala un assist perfetto a Lulic: il bosniaco, da pochi passi, fulmina Cordaz con un gran destro a incrociare (86'). La squadra di Inzaghi, insomma, regala spettacolo contro un Crotone totalmente allo sbando: Immobile ha il tempo di sprecare una ghiotta occasione un'azione in velocità tra Felipe Anderson e Lulic, mal festival del gol, partecipa anche il brasiliano (88') con un tocco ravvicinato su cross basso dalla destra di Parolo. E' il 4-0 che chiude l'incontro. Inzaghi ritrova il sorriso grazie al risultato, ma anche grazie al bel gioco espresso nella ripresa.

La Lazio ritrova la vittoria dopo una sconfitta (Torino) e un pareggio (Atalanta). La squadra di Inzaghi batte 4-0 il Crotone grazie alle reti di Lukaku, Immobile, Lulic e Felipe Anderson nella ripresa, vola a quota 36 punti e consolida la quinta posizione in classifica.


Tags : CROTONE SERIE A
fischiettomania

Inserisci qui il tuo commento


ABAMED
ONZE
copy center