Stadioradio

Discussa la ripartenza in Eccellenza

di Redazione  | 10/11/2020 in " Eccellenza "
10604 letture | 7 commenti | 0 voti

Programmare la ripartenza: riunione in video conferenza con le società di Eccellenza Si è svolta questa mattina una video conferenza con le società di Eccellenza per condividere il percorso che porterà alla ripartenza dei campionati

Catanzaro, 10 novembre 2020 – Con la totalità dei Presidenti collegati, ed alla presenza dei consiglieri regionali del Comitato, si è svolta questa mattina una riunione in modalità web-conference tra società di Eccellenza ed il CR Calabria. Oggetto dell’incontro ovviamente la programmazione e, soprattutto, la condivisione di un percorso per la ripresa delle attività a partire dal 3 dicembre, unica data ufficialmente resa nota dal Governo e provvedimenti restrittivi permettendo. “Siamo abituati a programmare ed è per questo che stiamo cercando di affrontare con speranza una fase di proposte e di percorso. Per farlo abbiamo necessità di ragionare in ottica di sistema nel rispetto delle disposizioni nazionali. Considerato l’impegno che viene richiesto per lo svolgimento di un girone a 18 squadre, potremmo ipotizzare, ragionando in termini ottimistici, un ritorno in campo il 6 gennaio terminando il tutto, play off e play out compresi, il 15 giugno, permettendo così il recupero dei piani atletici dal 3 dicembre qualora fosse realistica la ripresa delle attività almeno per gli allenamenti. In questo caso verrebbe utilizzata la sosta natalizia per recuperare gli incontri non disputati nelle prime sei giornate”, questa la prima ipotesi avanzata dal Presidente Mirarchi. Tale idea prevede la rimodulazione del calendario con la previsione di un turno infrasettimanale al mese, includendo la fase regionale della Coppa Italia negli spazi vuoti, salvo ipotizzare lo stop definitivo di questa competizione qualora non si iniziasse come previsto. La seconda ipotesi invece, che entrerebbe in gioco nel caso in cui la fase di stallo si dovesse protrarre, riguarda una partenza posticipata di un mese rispetto al 6 gennaio con il campionato che potrebbe giocarsi anche nel mese di luglio. Infine, la terza ipotesi, quella meno suggestiva ma portata avanti in un paio di Regioni del Nord, porrebbe come termine del torneo la fine del girone d’andata. “Purtroppo l’incertezza dell’andamento della pandemia non ci consente di definire con precisione la ripartenza e questo ci costringe ad ipotizzare scenari sia di natura ottimistica che protratti nel tempo, ma troveremo le migliori soluzioni per concludere la stagione”. Gli interventi societari hanno trasmesso volontà di collaborazione ed ampia condivisione di percorsi comuni, con pieno accoglimento della prima ipotesi, o in alternativa della seconda, con l’unica bocciatura che riguarda la conclusione del campionato al girone di andata ritenuta non qualificante per i valori del campionato. Dalle parole dei Presidenti è emersa la forte preoccupazione per quel che concerne gli impegni presi dovendo fare a meno degli introiti derivanti dalla vendita dei biglietti e dalle sponsorizzazioni, ma anche l’attenzione rivolta ai settori giovanili per i quali lo stop forzato rappresenterebbe un probabile allontanamento dall’attività da parte di molti giovani. Il Presidente Mirarchi, nel ringraziare le società per la fattiva partecipazione all’incontro ed i Presidenti per aver rispettato con scrupolo le disposizioni ed i protocolli emanati nella prima fase della stagione, ha ricordato che per andare incontro alle esigenze si è provveduto a posticipare la seconda rata delle iscrizioni ai campionati e che da stamane è attiva all’indirizzo www.sport.governo.it la piattaforma messa a disposizione per la richiesta del bonus e dei contributi governativi a fondo perduto, sollecitandone l partecipazione.


Tags : covid19
fischiettomania

Commenti degli utenti

...

unodue

11/11/20 10:34
Ma i play-off per stabilire la vincitrice del campionato in caso di termine del torneo la fine del girone d’andata ?
...

senzanome

26/11/20 23:50
Si sà qualcosa sulla ripresa del campionato di eccellenza?

Gruppo Storico Fedayn Paola

...

senzanome

29/11/20 22:20
In eccellenza dovremmo riprendere il 6 o al massimo il 13 dicembre.....finalmente.

Gruppo Storico Fedayn Paola

...

julianros80

29/11/20 22:47
Postato in origine da: senzanome
In eccellenza dovremmo riprendere il 6 o al massimo il 13 dicembre.....finalmente.

Gruppo Storico Fedayn Paola

Sicuro?Io sapevo il 6 gennaio...

...

senzanome

30/11/20 17:50
Postato in origine da: julianros80
Postato in origine da: senzanome
In eccellenza dovremmo riprendere il 6 o al massimo il 13 dicembre.....finalmente.

Gruppo Storico Fedayn Paola

Sicuro?Io sapevo il 6 gennaio...

Ho parlato con un dirigente paolano, siccome la serie D riparte dal 13 dicembre dovremmo uniformarci anche noi dell'Eccellenza.

Per carità sono ancora rumors nulla di ufficiale però i dati dei contagi sulla carta lo consentono e poi si sta prediponendo anche un protocollo ad hoc per ripartire dal 13 dicembre.

Vedremo se sarà cosi o meno.....speriamo bene.

Gruppo Storico Fedayn Paola

...

amaranto

30/11/20 19:09
Non ha proprio senso giocare il 13 ed il 20 per poi fermarsi di nuovo. A questo punto il 6 gennaio direttamente...
...

senzanome

30/11/20 22:37
La penso diversamente....

innanzitutto c'è voglia di calcio non solo professionistico ma anche del nostro sano e verace calcio dilettantistico regionale .

Almeno parlo per quanto riguarda me e il nostro Gruppo e la nostra Società Paolana.

Poi consideriamo che mancano ancora 28 giornate al termine e se vuoi finire a fine aprile o a metà maggio al massimo primi inzia l'Eccellenza meglio si spalmano le tante giornate che ancora mancano durante i prossimi mesi.

Io penso che se veramente si possa riprendere il 13 si può giocare anche il 20 e il 23.

Rimarrebbero poi 25 giornate giusto?

Riprendi il 3 gennaio e a quel punto puoi tirare fino a metà maggio giocando ogni domenica e facendo solo 5 turni infrasettinmali covid permettendo.

Consideriamo una cosa, in Eccellenza come nei dilettanti in genere non è semplice giocare gli infrasettimanali .

Non tanto per il pubblico che oramai da un anno non c'è più ma perchè molti calciatori lavorano durante la settimana non tutti vivono solo di calcio dilettantisitico anzi sono in pochi che vantano lauti stipendi.

In Calabria siamo ritornati in zona arancione ciò significa che le cose stanno migliorando, e comunque non lo siamo per il numero dei contagi ma per altri motivi.

Secondo me si potrebbe riprendere con cautela ma riprendere, i tempi per fare un campionato normale e non compresso (insostenibile nei dilettanti) come successe in serie A a giugno/luglio ci sono ancora.

Gruppo Storico Fedayn Paola

Inserisci qui il tuo commento