Stadioradio

Criteri per promozioni e retrocessioni nei campionati dilettantistici

di Vincenzo Tarzia  | 28/03/2011 in " Eccellenza "
7840 letture | 0 commenti | 0 voti

Si riporta, in merito, stralcio del Comunicato Ufficiale della Lega n°88 del 19/01/2011.

Preliminarmente, si ritiene opportuno informare le società che il Consiglio Direttivo del Comitato ha stabilito di istituire le gare di Play-off e Play-out al fine di determinare le società promosse e retrocesse per ogni Campionato dall’Eccellenza alla Terza categoria. Premesso che la società prima classificata e quella ultima classificata si considerano rispettivamente direttamente ammessa al Campionato superiore e direttamente retrocessa al campionato inferiore, occorre precisare che, in caso di parità di punteggio al termine del Campionato tra due squadre, il titolo sportivo in competizione (promozione diretta al campionato superiore, retrocessione diretta al campionato inferiore, acquisizione dell’ultimo posto disponibile per l’accesso ai play-off o per la disputa dei play-out) verrà assegnato mediante spareggio da effettuarsi sulla base di una unica gara in campo neutro, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore con le modalità stabilite dalla Regola 7 del Regolamento di giuoco.

In caso di parità di punteggio tra tre o più squadre si procederà preliminarmente alla compilazione di una speciale graduatoria (c.d. classifica avulsa) fra le squadre interessate tenendo conto nell’ordine:

a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;

b) a parità di punti, dalla differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;

c) della differenza tra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;

d) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato;

e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;

f) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;

g) del sorteggio.

Il titolo sportivo in competizione (promozione diretta al campionato superiore o retrocessione diretta al campionato inferiore, acquisizione dell’ultimo posto disponibile per l’accesso ai play-off o per la disputa dei play-out) verrà assegnato a mezzo di spareggio da effettuarsi tra le due squadre meglio classificate, se si tratta di titolo di vincente di campionato; o mediante gara di spareggio tra le due squadre peggio classificate, se si tratta di retrocessione.

Per determinare esclusivamente la posizione in graduatoria delle quattro squadre che parteciperanno alle gare di Play-Off o Play-Out , in caso di parità di punteggio tra due o più squadre, si procederà alla compilazione della classifica avulsa.Le suddette gare di spareggio, ovviamente, precedono l’inizio dei Play-Off e Play-Out.

Alla luce di quanto esposto nel comunicato ufficiale  al momento si potrebbe prospettare questa situazione:

1° POSTO: spareggio in gara unica in campo neutro tra Acri e Montalto per assegnare il primo posto che comporta la promozione diretta nell’interregionale;

3°-4°-5° POSTO: solo classifica avulsa per terzo e quarto posto tra Scalea e Soverato,che la momento vede assegnato allo Scalea il terzo posto per il maggior numero di reti segnate nell’intero  campionato,vista la parità negli incontri diretti e nella differenza reti generale;nell’eventualità di un arrivo a pari punti tra Scalea,Soverato e Isola per determinare la posizione in graduatoria si procederà solo alla classifica avulsa che al momento assegnerebbe la terza posizione al Soverato,la quarta all’Isola e la quinta allo Scalea.

5° POSTO: spareggio in gara unica in campo neutro tra Isola e Roccella per assegnare la partecipazione ai play-off come quinta squadra;nell’eventualità di un arrivo a pari punti tra Isola,Roccella e Sersale per determinare la quinta squadra prima si procederà alla compilazione della classifica avulsa per determinare le prime due migliori che andranno a spareggiare per l’accesso ai play-off.In questo caso ci sarebbe lo spareggio in gara unica in campo neutro tra Isola e Sersale con l’eliminazione del Roccella.

16°POSTO: spareggio in gara unica in campo neutro tra Cutro e R.Sersale per assegnare l’ultima posizione che determina la retrocessione diretta,tenendo in debito conto per entrambe la regola dei dieci punti.Resta solo da capire nel caso di retrocessione di entrambe a pari punti come sarà definita l’ultima e penultima posizione,giusto nell’eventualità remota di qualche ripescaggio.Al momento il Castrovillari sarebbe salvo direttamente per la regola dei dieci punti ed eviterebbe la disputa del play-out con il Cutro(+12),ma ancora ci sono sei punti in palio. Ribadiamo inoltre che il Guardavalle è matematicamente salvo per la regola dei dieci punti consolidata ormai sul Cutro(+16).

 Vincenzo Tarzia

EGR

Inserisci qui il tuo commento


ABAMED
arcmateria
copy center