Stadioradio

Isola, la dirigenza chiede aiuto ai tifosi

di Antonio Franco  | 30/04/2011 in " Eccellenza "
6026 letture | 0 commenti | 0 voti

Dopo due settimane di riposo, probabilmente troppe, ecco finalmente i tanto attesi play off in casa Isola. I tifosi fremono, i calciatori più veterani cercano di trasmettere esperienza ai più giovani e intanto la dirigenza tutta ci tiene a far l’ennesimo annuncio ai tifosi per sostenere la squadra in massa domenica al Sant’Antonio: “Domenica ci aspettiamo un pubblico da record, Isola conta 15 mila abitanti e per un occasione cosi importante non bastano i circa 700 che ci sostengono ogni domenica. Vogliamo molto di più, abbiamo bisogno dell’aiuto dei nostri cittadini per realizzare insieme questo sogno. L’Isola in D sarebbe un patrimonio di tutta la provincia e perciò domenica speriamo di avere il sostegno anche dei paesi vicini e della stessa Crotone”. In queste poche parole ma intense la dirigenza isolitana fa capire quanto voglia di vincere c’è in questo gruppo. L’Isola vuole la D è ormai è noto a tutti, la società ha lavorato bene, sempre unita e ora vuole concretizzare il lavoro di un anno. I copresidenti Francesco Notaro, Salvatore Perri e Antonio Frustaglia, i vice Franco Vittimberga, Pino Varca e Pasquale Calabretta,il direttore Pasqualino Arena, i tanti soci e in particolare Franco Carioti, Antonio Guarino e Roberto Ventura, tutti in coro insieme agli altri soci e agli sponsor chiedono questo aiuto ai tifosi isolatani e di tutto il comprensorio. Domenica contro il Montalto il mister avrà tutta la rosa a disposizione, compreso Azzinnari ormai pienamente recuperato. La squadra sta bene fisicamente e mentalmente, in campo dovrebbero scendere l’undici classico con Zizza tra i pali; Gerace, Serra, Minutolo e Azzinnari sulla linea difensiva; Leone e Santoro in mediana con Curia e Stillitano sulle corsie laterali; In fase offensiva agirà la coppia più prolifica del campionato, Rizzo – El Aoudi. All’euforia dell’Isola si contrappone l’amarezza del Montalto, che proprio a Isola nel penultimo turno di campionato ha detto addio ai sogni di approdare direttamente in D. Amarezza in quanto la squadra di mister Petrucci, era partita ad inizio campionato con il netto favore del pronostico insieme allo Scalea, invece alla fine si è dovuta accontentare di un semplice secondo posto.  Morale a parte il Montalto resta un’autentica corazzata e ha dalla sua i favori del pronostico, ma l’Isola certamente se la giocherà fino all’ultimo secondo, come è già successo nei precedenti due incontri nella regular season, dove la squadra di Caligiuri seppur pareggiando in entrambe le occasioni ha mostrato un calcio più frizzante. Mister Petrucci avrà tutti gli uomini a disposizione, compreso Natino Varrà dato inizialmente per assente, dunque anche per il Montalto in campo la formazione tipo con Greco tra i pali, Miceli, Mirabelli, Tankoua e Scorrano in difesa; Pipitò, Zangaro, Cruciti e Salimonti sulla linea del centrocampo; Piemontese e Altomare davanti. Quasi certamente non ci saranno tifosi al seguito dei cosentini, a parte pochi intimi che si avventureranno in macchina, la squadra invece sarà a Isola già sabato sera per il ritiro presso l’Hotel il Corsaro di Le Castella. Intanto la società isolitana comunica che nel pre partita ci sarà un commemorazione per Francesco Petrocca, il giovane scomparso tragicamente un mese fa. Fiori, maglie ricordo e un omaggio verso quella curva in cui Francesco non mancava mai.


fischiettomania

Inserisci qui il tuo commento


ABAMED
ONZE
copy center