Stadioradio

Torna il delirio in coda! Celano O.-Catanzaro 0-3

di Emilio Lupis  | 26/02/2012 in " Professionisti "
3608 letture | 0 commenti | 0 voti

 

Inizia oggi il periodo “abruzzese” del Catanzaro, che al “Picone” affronta il fanalino di coda Celano, mentre mercoledì gli uomini di Cozza se la vedranno contro il Chieti. Sono alte le aspettative giallorosse poiché almeno sulla carta la pratica dovrebbe essere agevole. Mister Cozza ha scelto di confermare l'undici che ha battuto l'Aversa con la sola eccezione di Ulloa che rileva lo squalificato Quadri.

La partita inizia con buoni ritmi, il Catanzaro si dimostra volitivo, ma il Celano non ci sta ad essere vittima sacrificale e nei primi 5' si registrano due angoli per parte. Per il primo vero tiro in porta bisogna aspettare che colpisca al 13' Esposito, ma Agostini si fa trovare pronto e fa ripartire i suoi. Il Catanzaro non si ferma e impegna altre due volte il portiere abruzzese, prima in uscita aerea, poi costringendolo al miracolo su conclusione sempre di Esposito. Al 22' rischia di avverarsi l'antico adagio “gol sbagliato gol subito”, però Sciamanna dal limite colpisce male e si resta sul pari. Il Celano va a fiammate, ma quando colpisce fa paura. Al 27' Mengoni si supera per evitare che una deviazione pericolosa di Luzi entri in rete. La scossa alla mezz'ora prova a darla Carboni che viene anticipato da un difensore di casa a un metro dalla porta. Al 36' è sempre Carboni a provarci entrando in area, ma la palla lambisce il palo. Al 41' su azione d'angolo ci prova Granaiola, ma per fortuna delle aquile la deviazione non sortisce effetti, l'ultima azione del primo tempo è una traversa di Esposito su tiro-cross al 46'.

Nella ripresa al 49' Squillace prova a concretizzare una bella azione di Masini senza fortuna. Al 53' brividi per le aquile quando Sciamanna a Mengoni battuto trova il palo. Al 66' ancora la difesa di casa a liberare su Squillace solo davanti al portiere. 10' dopo ci prova Sirignano di testa, ma la palla va alta. Sembra stregata la partita, ma all'80' ci pensa Carboni. L'avanti giallorosso viene innescato sul filo del fuorigioco e con un tiro preciso batte Agostini e porta in vantaggio i giallorossi! 5' dopo la partita va in cassaforte. D'Anna va giù sulla destra mette dentro, Rapino interviene e insacca nella propria rete lo 0-2. Non è evidentemente sazio il Catanzaro. Infatti al 91' Bugatti, insacando una respinta di Agostini, completa il delirio e mette il sigillo ad altri tre punti che fanno continuare il volo!

 

Tabellino

 

Celano Olimpia: Agostini, D'Angelo, De Risio, Rapino, Furno, Bagaglini, Barbetti, Luzi (78' Puntoriere), Sciamanna (60' Croce), Mascioli, Granaiola, All. Facciolo

Catanzaro: Mengoni, Squillace, Mariotti, Ulloa (36' Bruzzese, 73' Bugatti), Papasidero, Sirignano, Maisto, Giampà, Masini, Esposito (59' D'Anna), Carboni, All. Cozza

Marcatori: Carboni, Rapino aut., Bugatti (Cz)

Ammoniti: Granaiola, Agostini (Ce), Carboni, Sirignano, Mariotti (Cz)

Arbitro: Sig. Bellotti


m-impianti

Inserisci qui il tuo commento