Stadioradio

L'amaro è nel finale: Bari-Reggina 2-1

di Emilio Lupis  | 11/03/2012 in " Professionisti "
2891 letture | 0 commenti | 0 voti

 

Pranzo a base di corsa play off per la XXX giornata di serie b. Ad affrontarsi i galletti padroni di casa, contro gli amaranto reduci dallo scialbo pareggio contro l'Ascoli. Dopo il fischio di Baratta, il Bari è subito pericolo con Bogliacino che lancia Kutuzov e solo il tempismo di Zandrini in uscita evita guai. Al 9' ancora il portiere ospite impegnato a respingere un colpo di testa di Dos Santos, la successiva battuta di Garofalo termina fuori. Passa un minuto e De Falco manda dentro una palla di Borghese, ma un fuorigioco evidente porta l'arbitro ad annullare. Il primo squillo della Reggina è un tentativo diretto da angolo di Emerson che costringe Lamanna alla deviazione. Al 21' Borghese serve a Ragusa una ghiotta occasione, ma l'attaccante sbaglia l'ultimo tocco e l'azione va in fumo. Al 35' Viola ci prova dalla distanza e il San Nicola trema. Sembra un buon momento per la Reggina, ma al 37' il Bari piazza la zampata. Romizi trova De Falco smarcato e quest'ultimo spinge la palla in rete. A rimettere il risultato in pari ci prova A. Viola al 44', ma la splendida rovesciata ha come risultato di esaltare Lamanna e mantenere l'1-0 all'intervallo.

 

La Reggina dopo la pausa, presenta Cosenza al posto di Freddi, inoltre il piglio è quello giusto, prima Armellino impegna Lamanna, poi la pressione costante ai galletti procura un paio di angoli. Al 51' la fortuna bacia il Bari; infatti sia Ragusa che A. Viola dentro l'area incespicano sulla sfera e non riescono a colpire da breve distanza. Al 62' però gli amaranto passano. A. Viola crossa Armellino al volo insacca regalando l'1-1 alla Reggina e bagnando il suo esordio con un grandissimo gol. La reazione del Bari al 68' vede protagonista Galano che ruba bene palla, ma il tiro, dal limite, non crea pericoli. Al 70' invece è l'asse Kutuzov-Galano a creare problemi a Zandrini chiamato alla parata a terra. 5' dopo è ancora Armellino a provarci e per poco il pallone esce fuori. Al 79' Lamanna si deve ingegnare uscendo di testa fuori area, ricordando quasi un intervento del “Loco” Higuita. All'86' gran fuga di Ceravolo e pronta risposta di Crescenzi che lo chiude in angolo. All'88' la partita cambia e la Reggina deve bere il calice amaro. Stoian si avventa su una corta respinta di Zandrini e fa calare il gelo sulle ambizioni playoff della squadra amaranto che dopo una buona partita torna a Reggio a mani vuote.

 

Tabellino

 

Bari: Lamanna, Borghese, Crescenzi, Garofalo, Dos Santos, De Falco, Galano (81' Defendi), Bogliacino, Romizi (92' Cavanda), Stoian, Kutuzov, All. Torrente

Reggina: Zandrini, Freddi (46' Cosenza), Emerson, Angella, Armellino (84' Castiglia), De Rose, Barillà, Rizzato, D'Alessandro, Ragusa, A. Viola (74' Ceravolo), All. Gregucci

Marcatori: De Falco, Stoian (B), Armellino (R)

Ammoniti: Borghese, Stoian, Bogliacino, Romizi (B), Cosenza (R)

Arbitro: Sig. Baratta


EGR

Inserisci qui il tuo commento