Stadioradio

Bruno Leo:"Partiamo per migliorare il gran lavoro dello scorso anno. Sui giovani grande attività della Scuola Calcio Valanidi

di Emilio Lupis  | 05/07/2018 in " Eccellenza "
1779 letture | 0 commenti | 0 voti

Con la nuova stagione ufficialmente iniziata da pochi giorni, siamo andati ad ascoltare il copresidente della ReggioMediterranea, Bruno Leo, per cercare di capire che tipo di stagione sarà per i gialloblu.

 

 

Dopo tre anni, qual è stata la sensazione principale per il non dover disputare partite del post season ?

E’ come se ci fosse mancato qualcosa (ride), ma abbiamo apprezzato un meritato riposo per quanto riguarda i calciatori. Noi dirigenti in verità non ci siamo riposati mai per iniziare subito ad organizzare il lavoro per la stagione che va ad iniziare.


Siete reduci dal miglior campionato di Eccellenza della vostra storia, sono più i rimpianti per i quello che si poteva fare meglio c'è solo soddisfazione?

La soddisfazione è altissima, però è chiaro che se avessimo trovato prima la quadratura del cerchio, le soddisfazioni sarebbero state maggiori. Ad ogni modo ripartiamo, soprattutto, dalle ultime dieci gare con l’auspicio di rifarci alla grande in questo 2018/19.



Per il prossimo anno il progetto è ambizioso, oltre una rosa ben allestita cosa serve, secondo lei, per centrare la promozione o i play off?

Noi vogliamo migliorarci e non sarà semplice, ci sono tante difficoltà da affrontare e vista la qualità di partenza, migliorare la rosa non è una cosa semplicissima, però partendo dal nostro zoccolo duro con i ranghi compatti di tutte le componenti della società, siamo certi che riusciremo a fare il salto di qualità.

La scelta di Iannì oltre a dare continuità dimostra anche come la voglia di riscatto può essere grande forza motrice. Come nasce la decisione di affidargli la panchina?

Abbiamo avuto il coraggio di affidarci ad un allenatore fermo da tanto, ma sapevamo di che pasta è fatto e cosa poteva darci. Quest’anno sarà ancora più motivato grazie alla minor ruggine e siamo certi che da subito darà una grande marcia in più.

Ultima domanda sui giovani. Tante partite sfortunate, oltre l'eventualità di vincere dei titoli, come proseguirà il lavoro per la linea verde della ReggioMediterranea?

Noi speriamo sempre di fare bene e di evitare i rigori visto che c’è una maledizione che sembra non volersi spezzare mai. Quest’anno l’obiettivo primario è quello di consolidare il rapporto con la scuola calcio Valanidi che per noi è fondamentale data anche la capillare presenza in diverse categorie e sono sicuro che questa collaborazione, complice l’ottimo lavoro che fanno, ci darà grosse soddisfazioni anche in questo ambito.


Inserisci qui il tuo commento