Stadioradio

Morte Santelli. Il cordoglio delle società professionistiche calabresi

di redazione  | 15/10/2020 in " Professionisti "
360 letture | 0 commenti | 0 voti

Crotone:

Il Presidente Gianni Vrenna e tutto il Football Club Crotone intendono manifestare la propria tristezza per l’immatura scomparsa della Presidente della Regione Calabria e già deputata della Repubblica, Jole Santelli.

Alla famiglia della Governatrice e ai suoi cari vanno i più profondi sentimenti di cordoglio e di vicinanza per questa tragica quanto improvvisa notizia.

 

Cosenza:

“La prematura scomparsa del presidente della Regione, Jole Santelli, ci riempie di tristezza: è stata una donna forte, coraggiosa e di grande tenacia. Per la Calabria oggi è un giorno di lutto e di dolore. La squadra del Cosenza e l’intera società rossoblù si stringono intorno ai familiari e ai suoi cari con un sentimento di commozione e sincera vicinanza”.

Eugenio Guarascio

Reggina:

Il Presidente Luca Gallo e la Reggina, in tutte le sue componenti, esprimono cordoglio per la prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli.

In un momento così difficile possa giungere il nostro abbraccio alla famiglia Santelli.

 

Vibonese:

L’U.S. Vibonese Calcio, in tutte le sue componenti, esprime cordoglio per la prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Alla sua famiglia ed ai suoi cari il nostro abbraccio più affettuoso in questo momento di profonda tristezza.

Catanzaro:

L’US Catanzaro, con in testa il presidente Floriano Noto, si stringe attorno alla famiglia Santelli per la morte della cara Jole, presidente della Regione Calabria. “Abbiamo appreso con sgomento la notizia del decesso del presidente Santelli e formuliamo le nostre più sentite condoglianze a tutti i suoi cari. Abbiamo apprezzato la vicinanza che ci ha dimostrato in questa fase così difficile che stiamo vivendo e abbiamo ammirato – afferma il presidente Noto – la sua tenacia da vera combattente. Il suo è un esempio, un monito ad affrontare con caparbietà le sfide che la vita ci riserva”.


ADISS

Inserisci qui il tuo commento