Stadioradio

N. Boca Melito. Sistemato l'attacco

di redazione  | 30/08/2021 in " Eccellenza "
1166 letture | 0 commenti | 0 voti

La nota:

Era arrivato ad ottobre 2020, giusto in tempo per fare il suo debutto in campionato nel match tra Boca Nuova Melito ADMO e Cotronei, lasciando il proprio nome sul tabellino dei marcatori. Poi il campionato era stato sospeso e la storia tra il club biancorosso e Serafin Roberi Vota sembrava essere già finita.

Invece, l’attaccante argentino ha sposato il progetto del sodalizio reggino anche per la stagione 2021/2022, nel quale promette di lasciare il segno, come già fatto al suo esordio dieci mesi fa. Classe ’97 e già protagonista due stagioni fa in Eccellenza con la maglia dell’Isola capo Rizzuto, Roberi Vota è cresciuto nel settore giovanile del Rosario Central e prima di approdare in Calabria, ha militato in Francia con il Le Touquet e in Spagna nel Deportivo Pinzon. Alla compagine crotonese era arrivato a settembre 2019 e pur partendo spesso dalla panchina aveva comunque messo a segno 4 reti, la prima delle quali proprio allo stadio “Pellicanò” nel match terminato 1-1 tra Bocale e Isola: subentrando ad inizio ripresa, firmò il gol del pareggio al primo pallone toccato, sfiorando anche la doppietta.

E una squadra crotonese, il Cotronei in questo caso, era stata l’avversario nel suo debutto con il Boca N, Melito lo scorso ottobre: per lui gol allo scadere del primo tempo arrivando in spaccata su un cross di Paviglianiti, dopo aver anche centrato una traversa in precedenza. Il reparto offensivo biancorosso appare adesso come uno dei più temibili della categoria: oltre a Roberi Vota può contare su un indiscusso leader e bomber come Mimmo Zampaglione, per non dimenticare poi i due giovani attaccanti già in grado di lasciare il segno nelle scorse stagioni: il 2001 Pasquale Gatto e il 2003 Giovanni Campolo.


Inserisci qui il tuo commento