Stadioradio

Ad Acri l'emblema di una sanità che va rivoluzionata. Il campo premia il Locri, la Reggiomediterranea e la Morrone

di Redazione  | 14/11/2021 in " Eccellenza "
1618 letture | 0 commenti | 0 voti

Incrementa il vantaggio sulle  inseguitrici il Locri che oggi, pur sciupando tante occasioni, supera lo Scalea con una dinamica simile a quella che portò tre punti contro il Boca N. Melito nell’ultimo turno interno. Risorge la Reggiomediterranea che rimette in pari la differenza reti andando a vincere 5-0 contro lo Stilomasterace che per la seconda volta in stagione subisce una cinquina in casa ed oggi si lecca le ferite anche per due rossi subiti. Crisi senza fine per il Roccella che perde anche contro il CotroneiCaccuri, per gli amaranto è crisi nera, per i giallorossi è aria pura. Bene anche il Soriano che mette subito in discesa la partita contro la Bovalinese  e chiude con un poker. Brodino per Gallico Catona ed Isola Cr anche se per i crotonesi il punto può pesare tanto. Rallenta il Sersale, in una partita ben giocata arriva una beffa finale che per il Gioiosa Jonica vale tanto in termini morali. Crolla in casa la Paolana con la Morrone che ritrova gol ed entusiasmo.

A parte parliamo di Acri e Boca N. Melito, oltre l’1-1 che forse serve a poco, è impensabile  in una cittadina così popolosa come Acri la mancata presenza di un’ambulanza in tempi celeri. Oggi a Carubini e Zampaglione è andata bene, domani non sappiamo se saremo vittime di questa sanità a dir poco carente.

 

Ricordiamo che sul  nostro canale telegram, potrete votare l’allenatore della settimana.

Qui risultati, classifica e prossimo turno


Inserisci qui il tuo commento