Stadioradio

Cremissa di misura sul Trebisacce

di Antonio Franco  | 06/02/2011 in " Prima Categoria "
9408 letture | 0 commenti | 0 voti

CREMISSA: De Gennaro 6.5, Todaro 7, Carluccio 7, Stasi 7, Marsala 7, Vulcano 6.5, Zurlo 6 (30’st Russo 6), Salerno 6.5, Pantisano 6 (18’st De Gennaro 6.5), Rocca 7.5 (26’st Scigliano 6), Danti 7. A disposizione: Brasacchio, Calabretta, Caligiuri, Alfi.

ARSENAL TREBISACCE: La Banca 5.5, Liguori 6, Francese 5 (8’st Armentano 5), Pignanelli 5.5, Barone 5.5, Bellitti 5.5, Lista 6, La Banca 5.5, Forte 5, Russo 5, Mundo 5.5 (21’st Rusciani 5 – 45’st Partepilo SV). A disposizione: Bevilacqua, Capola, Gazzi, Scarpino.

ARBITRO: Santoro di Paola 4.5

MARCATORE: 28’ Danti (rig)

NOTE: Giornata di sole, campo asciutto. Ammoniti: La Banca, Liguori (T), Danti, Salerno, Zurlo (C). Angoli 9-2 per il Cremissa. Recupero 1’pt. 5’st. Spettatori 300 circa (70 gli ospiti).

 

Cirò Marina: Vittoria di misura ma meritata per il Cremissa di mister Lo Monaco, ai cirotani basta il rigore di Danti nel primo tempo per chiudere la pratica e controllare al meglio la partita. Non all’altezza l’arbitraggio, ci si aspettava una direzione con più esperienza per una partita di vertice, anche se purtroppo senza guardalinee un uomo solo può fare davvero poco. La cronaca della gara vede un Cremissa agguerrito sin dalle prime battute con Rocca sugli scudi. Già al 2’ l’esterno di Isola manda in tilt la difesa ospite sulla destra, mette in mezzo per Danti che di destro manda di poco a lato. Al 5’ lo stesso Rocca prova la botta da posizione defilata ma colpisce l’esterno della rete. Al 25’ ci prova Danti ad andare in fuga ma al momento del tiro viene anticipato. Al 27’ l’episodio chiave del match: solita fuga di Rocca che si libera di due avversari entra in area e viene messo giù, rigore inevitabile, sul dischetto si presenta il bomber Danti che con freddezza lascia partire il classico cucchiaio che beffa il portiere e porta in vantaggio il Cremissa. Due minuti dopo ci sarebbero gli estremi per un secondo calcio di rigore per un calcio da dietro di Barone a Danti ma l’arbitro non se la sente di fischiare di nuovo. Alla mezz’ora si fa vedere per la prima volta il Trebisacce, La Banca tenta un cross basso dall’interno dell’area ma De Gennaro riesce a smanacciare. Sul finale di tempo ci prova Rocca ma il suo tiro è di poco alto. Nella ripresa il copione non cambia, i padroni di casa gestiscono bene il vantaggio e, all’occorrenza sfiorano il raddoppio. Al 5’ l’azione più pericolosa degli ospiti col tiro di Russo deviato da De Gennaro e poi sulla respinta corta la rovesciata di Forte termina di poco alta. Al 10’ fa tutto da solo Rocca sulla sinistra, si libera dell’avversario e lascia partire una sorta di pallonetto che il portiere un po’ goffamente riesce a deviare, sulla ribattuta Pantisano batte il portiere ma sulla linea trova il difensore che spazza. Al 15’ Russo anticipa bene De Gennaro sul lancio preciso di Rocca, due minuti dopo ancora Rocca a creare scompiglio nella difesa ospite, mette in mezzo per Pantisano che colpisce e impegna Russo. Il Cremissa preme e al 20’ trova il raddoppio con un tiro al volo di Danti ma clamorosamente il direttore annulla perché secondo lui (si trovava ad almeno 40 metri dall’azione) il pallone era uscito al momento del cross di Rocca. La squadra di Lo Monaco non si scompone e va avanti, al 24’ ottima giocata di De Gennaro che recupera palla in mediana, accelera verso la porta e lancia Rocca in profondità che viene però anticipato dal portiere al momento del tiro. Al 26’ si ferma Rocca per uno stiramento, al suo posto Scigliano. Nel finale il Trebisacce prova a pareggiare con qualche calcio piazzato ma il Cremissa difende bene e porta a casa tre punti importantissimi contro un’avversarie forte che potrà dire la sua fino al termine del campionato.
 


ADISS

Inserisci qui il tuo commento


ABAMED
arcmateria
copy center