Stadioradio

Sabato a Trebisacce "el Clásico" dell'Alto Jonio

di Giampasquale Regino  | 09/02/2011 in " Prima Categoria " articolo con foto
8873 letture | 0 commenti | 3 voti

La sfida infinita, l'ennesima rivincita di un confronto che negli ultimi anni di calcio nell'alto Jonio cosentino ha regalato gioie e dolori, cornici di pubblico da professionismo, sfottò calcistici e non solo. Ecco a voi Trebisacce-Albidona, il decimo confronto ufficiale nelle ultime tre stagioni calcistiche, l'ottavo nelle ultime due e, si accettano scommesse, secondo i miei calcoli non sarà l'ultimo nemmeno per questa stagione.
Grande attesa nella città jonica, i tifosi giallorossi stanno già preparando una coreografia da brividi (come ci hanno già abituati negli ultimi anni)
e complici le  ottime previsioni meteorologiche il caldo sole dovrebbe favorire un'altissima presenza di pubblico. Certo arrivare o addirittura superare i 2300 spettatori della gara di andata dei play-off del 9 maggio scorso sarà un'impresa non facile, ma almeno un migliaio di spettatori sugli spalti dello stadio Amerise saranno sicuramente garantiti.
La squadra di mister Rusciani dopo la bella prova di Cirò, pur non avendo raccolto punti ma solo complimenti, contro la capolista Cremissa proverà in tutti i modi a regalare ai tifosi quella tanto attesa vittoria contro i rivali che manca dal 9 gennaio 2008 quando con un sonoro 4-1 i giallorossi batterono l'Albidona che a fine anno conquistò la prima storica promozione in Prima Categoria. Da quel momento soltanto dispiaceri e mezze gioie per il Trebisacce, nel ritorno di quel campionato di Seconda Categoria l'Albidona si impose per 4-2 mentre lo scorso anno, con il Trebisacce neopromosso in Prima Categoria tra campionato e play-off i delfini non sono mai riusciti a battere l'Albidona, perdendo per 2-1 l'andata di campionato del 20 dicembre 2009, pareggiando il ritorno in casa per 0-0 il 25 aprile e pareggiando la doppia sfida di semifinale play-off (1-1 in casa e 0-0 al ritorno) che sancì l'elliminazione del Trebisacce dalla lotteria di accesso alla Promozione. Quest'anno il beffardo tabellone di Coppa Calabria ha voluto di fronte ancora le due compagini ma questa volta con due pareggi è stato il Trebisacce a passare il turno (2-2 in trasferta e 1-1 in casa), mentre all'andata la squadra  del trebisaccese mister Presta è riuscita a imporsi per 2-1 grazie alle reti di Nigro e Buongiorno (altro ex molto atteso del match) e di Pignanelli
per il Trebisacce.
Sabato pomeriggio alle 14,30 la decima sfida verità, saranno ancora i gialloblù albidonesi a mantenere l'incantesimo o finalmente il tabù Albidona verrà sfatato una volta per tutte?

 


m-impianti

Inserisci qui il tuo commento