Stadioradio

Che decollo nel 2012! Catanzaro-Melfi 2-0

di Emilio Lupis  | 08/01/2012 in " Professionisti "
3387 letture | 0 commenti | 0 voti

 

Dopo un fine 2011 difficile, il Catanzaro torna al “Ceravolo” per cercare contro il Melfi tre punti che riavvicinerebbero i giallorossi al Perugia. L'avvio è ad alti ritmi già al 4' c'è un botta e risposta tra le due squadre, con il Melfi che si vede murato dalla difesa di casa, mentre Masini dall'altra parte tira fiacco. Tra l'8' e il 10' le “aquile” pressano e ottengono una serie di angoli che non danno esiti. Al 14' i lucani si fanno vivi dalle parti giallorosse con Simeri che calcia a botta sicura e Sirignano miracolosamente respinge di petto sulla linea di porta. Dopo un minuto bel break del Catanzaro: Quadri lancia con precisione da 40 metri per Squillace che controlla e tira esaltando Scuffia, sulla ribattuta da pochi metri Carboni non trova la porta e anche in questo caso il Catanzaro inanella una serie di angoli. Al 18' è nuovamente Melfi: Giunta va al tiro e a salvare è Maisto. Al 19' è bravo Masini a liberarsi di Scarsella, ma la conclusione è fiacca. Al 27' amnesia del Catanzaro, Russo riesce a mettere la palla dentro l'area, tre difensori di casa stanno a guardare e fortunatamente nessun giocatore melfitano è reattivo. Il Catanzaro dopo questa paura si scuote. Al 30' Scuffia è straordinario nel rispondere a una semirovesciata di Sirignano. 1' dopo però Quadri direttamente su calcio d'angolo, riporta i giallorossi ai tempi di Palanca e realizza l'1-0. Successivamente al gol il Catanzaro dimostra buona maturità e inizia una fase di gestione del match. La reazione del Melfi è poco incisiva e si concretizza solo al 43' con un tiro senza pretese di Tirelli dalla lunga distanza. Sul gong il Catanzaro si complica la vita. Sirignano, precedentemente ammonito, viene espulso dal Sig. Formato per un intervento ritenuto pericoloso nonostante il difensore giallorosso colpisca il pallone.

 

Il secondo tempo parte bene per il Catanzaro, con Squillace che al 51' infiamma il “Ceravolo” con una bella azione personale a cui manca solo il tocco finale per Masini. Al 67' altra grande azione giallorossa, in contropiede, ma Masini davanti a Scuffia spreca. Sembra una maledizione, ma al 72' Quadri serve Carboni il quale con un retropassaggio trova Masini che con grande altruismo serve Maisto col sinistro pronto a esplodere.... E infatti all'esplosione la palla si infila nel sette ed è 2-0!

La partita a questo punto si spegne, complice un Melfi assolutamente incapace di impensierire i giallorossi i quali raddoppiato il vantaggio con un uomo in meno non hanno motivo di spingere. All'85' gloria per Narducci che anticipa un attaccante avversario pronto a un velenoso colpo di testa.

L'ultima azione di una partita dominata da un Catanzaro cinico e determinato che ha tratto maggiori stimoli nel momento in cui si è ritrovato in dieci, è costruita sull'asse Giampà-Carboni, con quest'ultimo che si scusa per un errore che non rovina un gran inizio di 2012.

 

Tabellino

Catanzaro: Mengoni, Squillace, Quadri (91' Maita), Mariotti, Papasidero, Sirignano, Maisto (78' Ulloa), Giampà, Esposito (46' Narducci), Carboni, Masini, All. Cozza

Melfi: Scuffia, Russo (79' Diemarku), Spirito, Gennari (78' Viola), Moretto, Scarsella, Tirelli, Russo (54' Lionetti), Giunta, Ambrogetti, Simeri, All. Rodolfi

Marcatori: Quadri, Maisto (C),

Ammoniti: Sirignano, Mengoni (C), Gennari. Simeri, Moretto (M)

Espulsi: Sirignano (C)

Arbitro: Sig. Formato


Inserisci qui il tuo commento