Stadioradio

Corigliano e Aud.Rossanese di nuovo 1° in coabitazione. Taurianovese pareggia e perde 2 punti

di Filippo Macrì  | 05/03/2013 in " Promozione "
7808 letture | 2 commenti | 0 voti

 

Il ventiquattresimo turno di Promozione calabrese premia le squadre in trasferta. Tra i due gironi sono 5 le formazioni che espugneranno il campo nemico (Roggiano, Promosport, Garibaldina, Bianco e Gioiosa J). Per la terza settimana consecutiva il girone A non viene disputato interamente a causa dell’ennesimo rinvio, stavolta tra Torretta-Fuscaldo, sempre per motivi di impraticabilità del campo. Non sono mancate comunque le emozioni, con il Corigliano vincente solo all’ultimo secondo, grazie alla rete di Brillante arrivata al 95’, con cui viene piegato il Rocca, ritornando così in testa alla classifica, a parità di punti con l’Audace Rossanese. Il Trebisacce ferma quest'ultima sul pari, recuperando l’iniziale svantaggio di Grasso con l’uno-due di Nigro e Buongiorno già dopo un quarto d’ora. Nella ripresa, gli ospiti ancora con Grasso pervengono al 2-2 finale. Duo di testa sempre più in fuga, con otto punti dalla terza piazza, adesso occupata dalla Promosport, corsara con una goleada in casa del Presila (2-7 marcato dalle doppiette di Paradiso, Diop e Pierciamontani e l’unica segnatura di Novello) che scavalca l’Amantea, uscito con un solo punto dall’incontro casalingo contro lo Scalea terminato a reti bianche. Ne benficia dal pareggio la Garibaldina, vittoriosa 3-1 in casa del San Marco, giunta alla sua quarta gara utile, che si porta cosi al sesto posto ed ad un punto dai playoff. Successo arrivato in rimonta, dopo che Scorza aveva portato avanti i suoi. Istantaneo il pari di Salerno,  seguito a pochi minuti dall’intervallo dalla rete di Strazzulli. Mentre bisogna aspettare i minuti finali di gara per il gol tranquillità di Cittadino. Non cambia nulla nella lotta per i play-out, con le ultime 5 tutte perdenti. Zona rossa da cui si allontana il Roggiano, tornata da Praia con tre punti per effetto del 3 a 1 con cui batte i locali. Dopo tre 1-1 consecutivi, i padroni di casa ritrovano la sconfitta, assente da gennaio. Succede tutto negli ultimi 20 minuti con gli ospiti a portarsi in vantaggio su un'autorete, i quali raddoppiano subito dopo con De Giacomo. Forte riapre i giochi ad un quarto d’ora dalla fine, ma Gerace quasi allo scadere spegne le velleità. Si riscatta, invece il Cutro, dalla sconfitta di una settimana fa contro il Corigliano, che aveva interrotto una imbattibilità iniziata il 9 dicembre. L’avversario era abbordabile, il Cremissa, battuto 4-0 con i gol di De Rose, Salvemini, De Vona e Parentela.

Nell’altro girone, la Taurianovese impatta 0-0 contro un Marina di Gioiosa in ripresa (al rientro il capocannoniere del torneo Carbone), e si fa rosicchiare due punti dalla Gallicese, impegnata in un turno agevole contro il San Calogero, in cui vince 5-1 per effetto delle doppiette di Facciolo e Giunta e dalla marcatura di Libri. Reggini ritornano ad un successo che mancava da tre turni. Mentre si fa duro l’inseguimento al 2°posto per la Palmese. Con 6 giornate dal termine vede l'obiettvo allontanarsi, dovendosi adesso preoccupare in primis di chi le sta dietro. Non incanta la squadra del Presidente Carbone in casa della Bovalinese, dove gli undici di Panarello sfoderano un’ottima prestazione, andando in vantaggio già al 3° con il 32enne Romeo, facendosi raggiungere prima dell’intervallo da Giovinazzo, ma resistendo tutto un secondo tempo in 10. Chi gioisce da questo fine settimana di Promozione, sono anche Gioiosa e Bianco. I primi battono facilmente il Real Catanzaro per 2-4 ed agguantano il terzo posto a quota 43. Mentre il Bianco con Grillo e Cristaldi espugna Montepaone, e grazie al terzo successo lontano dal loro campo, accorciano a soli a due punti la distanza dal quinto posto, occupato dalla ReggioMediterranea, perdente a Rizziconi 3-0. Padroni di casa  sempre in possesso del match, già archiviato al 52’ quando Fanelli sigla la rete della sua doppietta, dopo che Forestieri aveva sbloccato il match su rigore. Per i ragazzi di Rotondo un 2013 fin ora negativo, in cui hanno ottenuto solo una vittoria. Per quanto riguarda la lotta playout, sembra una lotta a tre per evitare l’unico spareggio a questo punto da disputare. Con i 10 punti della penultima dalla quint’ultima si applicherebbe la regola dei 10 e più punti di differenza con  Bovalinese e Villese in questo momento salvi, ma che si devono guardare le spalle dal Polistena dietro di un punto. Ursu e compagni non riescono a scardinare il bunker proprio dei villesi, nonostante l’uomo in più per quasi tutto l’incontro, accontentandosi così dello 0-0. Non giocato per impraticabilità di campo il derby Davoli-Gimigliano.


ADISS

Commenti degli utenti

...

skizzato

06/03/13 14:10
solidarietà per i 5 ultras del corigliano arrestati!!! che legge di xxxxx!!
...

tiger90

06/03/13 18:46
CONDANNATI X PASSIONE... VERGOGNA

Inserisci qui il tuo commento